Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Bottiglia obbligatoria per pulire la pipì dei cani, scatta il nuovo regolamento: multe da 50 a 300 euro

Tra un paio di settimane entrerà in vigore sotto forma di sperimentazione

Genova. Bisognerà attendere un paio di settimane di tempi tecnici perché la delibera sia operativa ma di fatto, da oggi, anche a Genova è obbligatorio, per i proprietari di cani, pulire le tracce di deiezioni e urina con acqua, portando quindi con sé una bottiglia. La novità è stata stata introdotta con una delibera di modifica al regolamento comunale, documento presentato dal consigliere di minoranza Enrico Pignone (Lista Crivello).

La delibera è stata votata oggi da tutti i consiglieri presenti con l’eccezione di Alberto Campanella, Fratelli D’Italia, consigliere attento alle cause animaliste e legato ad alcune associazioni a difesa dei cani (a suo dire il nuovo obbligo complica la vita ai proprietari, specialmente agli anziani). L’applicazione del nuovo regolamento, che scatterà quindi entro la fine dell’estate, avrà un periodo indefinito di sperimentazione e ha l’obbiettivo di evitare la diffusione di cattivi odori e arginare le situazioni di degrado, non solo nelle zone turistiche ma in tutta la città.

Per chi dovesse contravvenire al regolamento comunale modificato sono previste multe dai 50 ai 300 euro. Altri comuni in Liguria hanno già adottato l’obbligo per chi ha un cane di portare con sé una bottiglia d’acqua per lasciare pulito, per esempio Savona, Chiavari, Santa Margherita Ligure, Moneglia e Sori.