Quantcast
Le voci girano

Bolzaneto, panico per l’aggressore con l’ascia che però non lo era

Sono intervenuti i carabinieri ma l'arma - che poi sarebbe stata una sorta di piccozza - non è stata trovata

Generica

Genova. “C’è un uomo che si aggira per via Bolzaneto con un’ascia e un bastone minacciando i passanti”. Questa la voce che nel giro di qualche minuto si è sparsa tra i cittadini del quartiere della Valpolcevera. L’immagine evocata di un folle armato in maniera “selvaggia” tra le auto e i marciapiedi ha fatto il giro in fretta, arricchendosi di dettagli e ulteriori paure.

Ma quanto accaduto ieri pomeriggio, in una giornata non a caso di caldo record, è stato qualcosa di ben più banale (anche se non da sottovalutare). I carabinieri sono dovuti intervenire in un bar della zona per una lite tra un avventore e il barista. Il primo, nonostante fosse già sufficientemente su di giri per i bicchieri di troppo, voleva bere ancora e al rifiuto del barista è scattato il litigio.

L’ubriaco, un uomo di 45 anni residente poco lontano, in compagnia di una donna, se n’è andato ma è tornato più tardi – dicono alcuni testimoni – con una sorta di piccozza. All’arrivo dei carabinieri, che hanno perquisito i dintorni e l’abitazione dell’uomo, l’arma era però sparita. Non sono scattate denunce e i militari non hanno potuto far altro che consigliare ai due litiganti di procedere eventualmente via querela.

Più informazioni