Tonni suicidi, in municipio la mozione per rimozione e messa in sicurezza della rotonda - Genova 24
Non solo estetica

Tonni suicidi, in municipio la mozione per rimozione e messa in sicurezza della rotonda

Sarà messa ai voto nel prossimo consiglio municipale

La rotonda dei tonni suicidi a Molassana

Genova. I cosiddetti “tonni suicidi” della rotonda di Molassana potrebbero avere i giorni contati. Nel prossimo consiglio municipale, infatti, si discuterà della loro rimozione e della relativa messa in sicurezza della infrastruttura viaria.

L’iniziativa arriva dal gruppo del Movimento 5 stelle che chiede all’assemblea municipale di votare una mozione per la messa in sicurezza della rotonda. L’atto è firmato dai consiglieri Delpino, Cafasso, Nicolosi e Pedemonte.

Sì, perchè non è solo una questione di estetica, anzi: secondo i consiglieri la presenza dei “tonni”, strutture metalliche ancorate sul fondo, mette a rischio l’incolumità di chi viaggia, moto, macchine e pedoni, che in casi di incidente troverebbero pericolosi manufatti in ferro ad aspettarli. Ma non solo: anche la visibilità sarebbe limitata da quelle lastre.

La discussione della mozione si terrà lunedì prossimo, il 17 giugno, e potrebbe essere l’inizio della fine per questa rotonda, considerata, forse non a torto, tra le più brutte del paese. Un primato che Genova potrebbe anche farne a meno.

leggi anche
La rotonda dei tonni suicidi a Molassana
La sfida
La rotonda dei tonni suicidi e il mega mortaio di Prà: a Genova due dei monumenti più “curiosi”
La rotonda dei tonni suicidi a Molassana
Non piace
“Tonni troppo cari” a Molassana: ancora polemica sulla rotonda da 9 mila euro
La rotonda dei tonni suicidi a Molassana
Ancora polemiche
La “rotonda dei tonni suicidi” diventa una pagina Facebook: “eliminiamo i tonni da Molassana”