Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sport, arrivano 2,5 milioni per rifare il manto erboso a sei campi per il calcio dilettantistico

Genova.  Una giornata importante per lo sport ligure che, grazie a un accordo di programma tra Regione Liguria, Comune di Genova e FIGC Lega Nazionale Dilettanti comitato Ligure permetterà, finalmente, di mettere in sicurezza gli impianti sportivi per il calcio dilettantistico. Con la firma di oggi, infatti, sono state messe a disposizione risorse, circa 2,5 milioni, per la manutenzione straordinaria e la messa in sicurezza di sei impianti sportivi che versano le condizioni di dissesto.

Si tratta di un importo di 2,5 milioni di euro, a cui si aggiungono 400 mila euro di contributo delle società, che permetterà, a ogni impianto interessato dal provvedimento, di avere a disposizione oltre 300 mila euro  per la manutenzione straordinaria, come il rifacimento del manto in erba sintetica, e la messa in sicurezza.

Capofila del progetto la Regione Liguria che ha stanziato, a valere sul Fondo Strategico Regionale, un importo pari a 1 milione di euro che servirà per intervenire su altri quattro impianti. Contestualmente i Comune di Genova ha dato la disponibilita a finanziare le opere di rifacimento del manto erboso, attraverso risorse per 1 milione e 500 mila euro complessivi e le società sportive concessionarie che cofinanzieranno i lavori con una quota minima di 60 mila euro.

“Con questa operazione diamo una risposta molto attesa dal mondo calcistico dilettante genovese -spiega iaria Cavo, assessore allo Sport della Regione Liguria – perché erano anni che non si interveniva sui campi, anche per il rifacimento dei manti erbosi artificiali, che sono ancora quelli originali. Abbiamo, quindi, deciso di fare sistema con il Comune di Genova e la FIGC per rispondere alle richieste delle società sportive”. Un segnale importante di collaborazione tra pubblico e privato.

“Questo è il vero valore dell’accordo – ha sottolineato l’assessore al Patrimonio del Comune di Genova, Pietro Piciocchi – saranno le società ad appaltare e gestire i lavori che il comune finanzierà e supporterà con il proprio personale tecnico”. Si tratta di un momento storico, come ha sottolineato il consigliere delegato allo sport del Comune di Genova Stefano Anzalone, “di vitale importanza per le società sportive che compiono grandi sacrifici per consentire a moltissimi ragazzi e ragazze di fare sport nella nostra citta”.

Sono infatti circa 30 mila i dilettanti liguri dei quali almeno ventimila giovani e giovanissimi. “Partiamo da oggi – conclude Giulio Ivaldi, Presidente ligure della Lega Nazionale Dilettanti – per dire che, in futuro, saremo su campi adeguati. Un progetto che aspettavamo da tanto tempo e che, finalmente, si concretizza”.

La FIGC ha, dunque allegato un elenco di campi di calcio che necessitano di interventi in ordine di urgenza e priorita il campo sportivo ” Ligurna”, il campo sportivo “FM Boero- Ca de Rissi in via di Pino, il campo sportivo 25 aprile in via Guaico, il campo sportivo “Monsignor Sanguineti in via dei Ciclamini, il campo sportivo “G. Strinati in via Mogadiscio, il campo sportivo “G.B. Ferrando Baciccia in via Pra, l’impianto polisportivo “Felice Ceravolo al Lagaccio, Il campo sportivo Grondona, a Pontedecimo e il campo sportivo Vallebona-Piani di Ferretto a Bavari.

Le risorse disponibili garantiscono, a oggi, il rifacimento dei primi sei campi di questo elenco, senza escludere la possibilità che con nuove risorse reperite dal privato si possa scalare la graduatoria.