Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Solidarietà, Ex-Otago unplugged ai Giardini Luzzati per aiutare Luca e Lorena

Più informazioni su

Genova. Una serata fra amici e per amici, una festa con cibo, bevande, giochi, e musica. Anche quella dal vivo suonata dagli Ex-Otago, band genovese sulla cresta dell’onda ma che non ha mai, neppure per un attimo, dimenticato il legame con la città e i suoi vicoli.

E così ieri sera, ai giardini Luzzati, durante la serata “My name is Luca”, organizzata per raccogliere fondi in aiuto di Luca, un ragazzo autistico con la passione e il talento per l’illustrazione, gli “Otaghi” non sono mancati.

Hanno così aiutato a coinvolgere qualche centinaio di persone, in una serata estiva come tante, suonando qualche pezzo in acustico. E poi hanno raccontato su Facebook la storia che li lega a Luca e a sua madre Lorena.

Si scopre così che Luca e Maurizio, il front man della band, si conoscono da tempo. Carucci fu il suo “educatore” per un po’ di tempo anche se – racconta il post – “Tutti i giorni Mauri e Luca andavano in giro per Genova per stare insieme, per ridere, per capire qualcosa, per darsi una mano, per fare casino”.

“Come in tutte le relazioni ci sono dei momenti belli altri molto meno, come questo per Lorena e Luca – raccontano ancora gli artisti – Lei ha un cancro celebrale non può più lavorare normalmente e i soldi mancano. Luca dietro ai suoi disegni non sta bene, magari non lo riesce a spiegare a parole, ma di sicuro percepisce tutto il casino che gli sta intorno. In tutta questa storia abbiamo voluto entrarci, abbiamo dovuto entrarci”.

Per chi volesse contribuire ad aiutare Luca e sua madre Lorena è possibile rivolgersi ai Giardini Luzzati Spazio Comune per mettersi a disposizione.