Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sant’Eusebio, resti di cinghiale sulla strada, nuovo caso in Val Bisagno. E c’è chi parla di lupi

Non è la prima volta: esito probabile di una predazione. Ma chi sarà il predatore?

Genova. Parte di una zampa e altri pezzi di corpo di un cinghiale, presumibilmente cucciolo, sono stati trovati ieri notte a Sant’Eusebio, sulle alture di Molassana.

La cosa di per sé non dovrebbe destare particolare stupore, vista la quantità di ungolati sempre più urbanizzati, e quindi a rischio incidente, ma la segnalazione si aggiunge ad una lista sempre più nutrita che a molti fa pensare agli esiti di una predazione.

Qualcuno parla addirittura di lupi: nelle ultime settimane ci sono state diverse segnalazioni di animali da cortile, come capre e pecore, trovare fatte a brani da qualche predatore. Ma viste le dimensioni delle prede pensare al lupo è forse frutto di suggestione ma comunque verosimile. C’è addirittura chi afferma di sentire ululati provenire da boschi e alture durante la notte.

Ad oggi la presenza del lupo in prossimità della zona urbana, sebbene ampiamente documentata invece sui monti liguri e nel genovesato, non è mai stata confermata ne accertata. Certo, con tutti i cinghiali presenti, il cibo non mancherebbe…