Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Le associazioni di Genova24 - Dove lo butto

Informazione Pubblicitaria

”Rifiuti zero = cento impianti di trattamento”: a Genova il convegno nazionale di AMIU

Più informazioni su

Un convegno nazionale per richiamare idee, proposte e suggerimenti utili a delineare un ciclo virtuoso per ridurre i rifiuti, aumentare la differenziata e rendere “autosufficiente” la comunità genovese sotto il profilo industriale. Si tratta di “Rifiuti Zero = cento impianti di trattamento”, evento organizzato da Amiu domani a Genova, al Palazzo della Meridiana, a partire dalle 9.30.

Genova non è ancora una città autonoma dal punto di vista degli impianti di gestione dei rifiuti. Al tempo stesso quando si parla di impianti è sempre difficile capire le caratteristiche di questi e l’impatto che potrebbero avere sulla città. Premesse da cui è nata la volontà di Amiu di organizzare una manifestazione di respiro nazionale, con la partecipazione di alcune tra le più interessanti personalità italiane legate al tema.

Diversi gli ospiti nazionali invitati a Genova: da Filippo Brandolini (vice presidente di Utilitalia) a Chicco Testa (presidente Fise Assoambiente), da Andrea Fluttero (presidente Unicircular) a Monica Tommasi (presidente Amici della Terra). In una mattinata aperta dai vertici aziendali di Amiu e chiusa dall’intervento del sindaco di Genova, Marco Bucci, si affronterà il tema del modello di gestione sostenibile dei rifiuti, tra la recente direttiva europea sull’uso più efficiente delle risorse e il quadro normativo italiano, che è complicato e incerto sul settore industriale.

L’obiettivo del convegno sarà tracciare le linee di un modello cittadino sostenibile basato su un sistema di gestione dei rifiuti adeguato ed evoluto. Un modello in cui la città deve poter disporre di impianti con capacità e tipologie di dimensioni corrispondenti alla domanda. Impianti di trattamento e di recupero ma anche impianti di smaltimento finale per gestire i rifiuti residuali non più recuperabili.