Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Ricostruzione ponte, ecco la prima gettata del nuovo viadotto. Toti: “Ad aprile vedremo le auto” fotogallery

Alla cerimonia era presente il ministro Toninelli. Venerdì la demolizione del moncone est

Più informazioni su

Genova. E’ iniziata alle 15.50 la prima colata di calcestruzzo (circa 764 metri cubi di materiale) per la prima fondazione del nuovo viadotto sul Polcevera. Il pulsante che ha dato il via alla colata è stato premuto dal ministro delle infrastrutture Danilo Toninelli.

Prima gettata di cemento nuovo viadotto Polcevera

L’operazione di completamento del plinto, ovvero della prima fondazione sulla quale poggerà la prima pila del nuovo ponte sul Polcevera, durerà alcune ore.

“Il prossimo aprile vorremo vedere le auto sul ponte” ha detto il governatore ligure Giovanni Toti alla cerimonia per la prima gettata di cemento del primo pilone del nuovo ponte. “Questo gesto – ha aggiunto – fa si che la morte di 43 persone non sia stata vana. Avevamo promesso che Genova sarebbe tornata normale, vivibile e con un un nuovo ponte in un tempo ragionevole e l’abbiamo mantenuta”.

“E’ una giornata importante oggi – ha detto il sindaco di Genova Marco Bucci e commissario alla ricostruzione – perché finalmente si vede che ci stiamo sporcando le mani per questa città. Da oggi il nuovo ponte diventa visibile a occhio nudo e anche fosse solo per rispetto alle 43 vittime e ai loro famigliari questo momento merita un applauso”. Questa sarà una settimana importante per la città: venerdì abbatteremo le pile e arriverà l’impalcato del nuovo ponte”.

“Dico grazie ad ogni singolo lavoratore” ha detto il ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli – “questo è il simbolo della ripartenza. Ci lasciamo alle spalle l’incuria con cui è stata gestita l’infrastruttura stato. Questo governo non farà sconti a chi non saprà gestire la cosa pubblica” ha detto Toninelli che non ha dimenticato “le famiglie che ancora soffrono. Oggi facciamo vedere cosa gli italiani sono capaci di fare”.

Oggi entriamo nel vivo delle attività” ha commentato Alberto Maestrini, Presidente di PERGENOVA “e per noi inizia la vera sfida per la costruzione, in qualità e sicurezza, di un’opera straordinaria, garantendo al contempo il mantenimento di tempi estremamente sfidanti. Per questo faremo affidamento a ciò che meglio sappiamo fare, lavorare con determinazione, competenza e responsabilità, affrontando ogni giorno le difficoltà per risolverle, facendo leva sull’esperienza dei nostri soci Fincantieri Infrastructure e Salini Impregilo. L’impresa è estremamente complessa ma ci guida la consapevolezza della responsabilità di restituire a Genova un’infrastruttura essenziale e di mostrare al Paese e al mondo la nostra capacità di fare squadra, in una cooperazione virtuosa tra pubblico e privato, per ottenere risultati straordinari”.