Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Recco, divieto di balneazione preventivo per pulire foce del torrente

L'ordinanza è stata firmata dal sindaco Carlo Gandolfo per permettere il deflusso delle acque stagnanti

Genova. Domattina martedì 18 giugno, a partire dalle ore 6, verrà avviato un intervento utile ad evitare il ristagno delle acque e il conseguente accumulo di alghe, con relativo rischio per la salute dei bagnanti.

Per consentire lo svolgimento dei lavori in sicurezza e prevenire eventuali fenomeni di insufficiente qualità delle acque di balneazione è stata emessa un’ordinanza “preventiva di divieto cautelativo di balneazione” nel punto 128 “Piscina Antonio Ferro” a partire dalle ore 6 di martedì 18 giugno. Il provvedimento firmato dal sindaco Carlo Gandolfo resterà in vigore per tutta la durata dei lavori, previsti per le giornate di martedì 18 e mercoledì 19 giugno, al termine dei quali, come previsto dalla normativa vigente, verrà richiesto ad ARPAL un campionamento delle acque funzionale alla revoca dell’ordinanza stessa. Il provvedimento, a carattere temporaneo, è stato emanato in modo da permettere la piena balneabilità del tratto di mare nel più breve tempo possibile.

Già nella scorsa stagione estiva il sindaco Dario Capurro aveva ordinato il divieto di balneazione a scopo preventivo, per consentire la pulizia della foce del torrente. Il problema ripresentatosi anche quest’anno richiede, per una soluzione radicale, un intervento di manutenzione dei fondali della baia così come previsto dal piano di manutenzione del progetto firmato da Idrotec nei primi anni 2000 e realizzato dal 2003 al 2006.

Per questo è in corso di affidamento un incarico per il rilievo batimetrico, utile al calcolo delle quantità di materiale da movimentare e alla realizzazione del lavoro che verrà effettuato nel corso del prossimo inverno e che sarà risolutivo del problema.