Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Ponte Morandi, Lodi (Pd): “Cittadini di Certosa e Sampierdarena vogliono data certa per esplosione”

Più informazioni su

Genova. Anche in consiglio comunale a Genova il sindaco Marco Bucci ha confermato che per la demolizione con esplosivo delle pile 10 e 11 di ponte Morandi “non si andrà oltre il 28 giugno”. Bucci, rispondendo a un articolo 55, una richiesta di chiarimenti, esposto in aula rossa dalla capogruppo Pd Cristina Lodi, ha sottolineato come si attendano ancora gli ultimi ok dalla commissione esplosivi.

“Il prefetto ha detto pubblicamente che la data viene decisa dal commissario, mi hanno assicurato che il detonatore speciale in arrivo dalla Spagna sarà a Genova il 24 giugno e quindi ci sono i tempi per fare tutto”, ha detto.

Quando mancano poche ore alle due assemblee pubbliche in Valpolcevera, l’opposizione ha sottolineato la necessità di dare al più presto alla cittadinanza una data precisa per il delicato intervento. “I cittadini devono poter organizzarsi, chiedere ferie, in alcuni casi servono diversi giorni”, dice Lodi.

“L’intervento sarà effettuato al più presto, ogni giorno di attesa in più è un giorno in meno per la rinascita di Genova, inoltre dobbiamo riaprire via Fillak per non far restare isolata quella zona di Genova”.

In ballo anche una questione di sicurezza, il sindaco ha ricordato come al momento il moncone est non sia sostenuto dalle torri di supporto, smontate in vista dell’esplosione.