Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Ponte Morandi, il Pd denuncia: “I negozianti in Zfu devono spendere 450 euro per ottenere i rimborsi”

Genova. Per accedere ai risarcimenti previsti dal decreto Genova alcuni commercianti delle zone inserite nella zona franca urbana legata al crollo di ponte Morandi dovranno spendere 450 euro di pratiche burocratiche. La denuncia viene riportata dal consigliere regionale Pippo Rossetti (Pd) il quale ha avuto conferma del problema dalle associazioni di categoria del commercio.

“La situazione è grave, oltre alla salute dei cittadini e alla necessità di realizzare un nuovo ponte, c’è in ballo la sopravvivenza di tanti piccoli negozi, a cui purtroppo non è stata riservata la dovuta attenzione”, dice Rossetti sottolineando come queste attività siano ancora a bocca asciutta. “A 10 mesi dal tragico crollo del Morandi il Governo e i due commissari Toti e Bucci non sono ancora riusciti a fare arrivare un euro ai negozianti”.

L’esponente Pd ha incontrato una delegazione di negozianti di Certosa e Sampiedarena, quartieri a nord e sud del ponte crollato, in occasione dell’assemblea pubblica in vista dell’abbattimento con esplosivo.