Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Nave dei migranti: ecco tutto i dettagli del piano della Prefettura

Genova.  La preallerta inizierà alle 6 anche se l’arrivo della nave è atteso tra le 9 e le 10a Calata bettolo. Nell’area sarà allestita una struttura necessaria a fare gli screening medici prima del trasporto dei migranti verso le destinazioni provvisorie a cui sono stati assegnati, operazioni che si concluderanno in giornata.

Generica

Sono queste le ultime informazioni emerse al termine della riunione che si è svolta in prefettura per coordinare l’arrivo della nave militare aCigala Fulgosi, che porta a bordo 100 migranti salvati  giovedì al largo della Libia. “Oggi ci siamo riuniti per pianificare tutte le attività che saranno necessarie nella gestione dell’arrivo della nave – ha spiegato il prefetto di Genova, Fiamma Spena –  e immigranti saranno accolti temporaneamente secondo le indicazioni che riceveremo dal ministero”.

Per la Prefettura, quindi, si è strattato di allestire un dispositivo complesso che possa rispondere alle esigenze umanitarie, di salute e sicurezza. “Ci sarà una prima fase di prevenzione, una parte umanitaria di assistenza alle persone e la parte sanitaria di screening e visite necessarie nel momento in cui le persone arrivano sul nostro territorio. Alcune attività verranno fatte sulla nave, come la sanità marittima, altre vanno fatte a terra, in ha struttura che sarà allestita a Calata Bettolo.

L’operazione, comunque, si concluderà nella giornata di domani. “Sulla base del Piano condiviso con il Ministero dell’Interno – ha spiegato Spena – le persone saranno accompagnate nelle destinazioni provvisorie in vari punti del territorio nazionale. Successivamente sarà fatto un piano di distribuzioni definitivo gestito dal ministero. Nella fase provvisoria una parte resterà o a Genova o in regione Liguria e un’altra sarà fuori”.

Prevista anche una grande attenzione per gli aspetti di salute delle persone ospitante sulla nave. “Per quanto riguarda la situazione sanitaria ci sono già contatti tra i medici che sono a bordo e le strutture sanitarie della Liguria per conoscere in anticipo la situazione. Saranno comunque presenti ambulanze sul posto nel caso fosse necessario accompagnare alcune persone negli ospedali del nostro territorio – conclude il Prefetto – e abbiamo allertato tutta l’unità sia pediatrica, che per gli adulti”.