Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Esplosione ponte Morandi, il 18 giugno “doppia” assemblea pubblica a Certosa e Sampierdarena

Potrebbe non esserci ancora una data definitiva per l'intervento con la dinamite, ma si avranno tutte le informazioni sulle misure di evacuazione

Genova. Si terrà martedì 18 giugno e sarà “doppia” l’assemblea pubblica in Valpolcevera durante la quale il sindaco di Genova e commissario per la ricostruzione Marco Bucci risponderà alle domande dei cittadini sulla demolizione con esplosivo delle pile 10 e 11 di ponte Morandi e sulle necessarie misure di sicurezza, compresa l’interdizione di una vasta area attorno al moncone est.

Assemblea doppia perché, per venire incontro alle problematiche logistiche dei residenti e all’attuale chiusura delle due strade di collegamento fra i quartieri a sud e nord del ponte, una prima assemblea si svolgerà alle 18e30 nel chiostro di San Bartolomeo di Certosa, l’altra alle 20e30 al centro civico Buranello di Sampierdarena.

“Durante le due assemblee porterò tutte le informazioni su evacuazioni e piano di demolizione – dice Bucci – ma al momento non è ancora del tutto sicura la data dell’esplosione, per cui potremo ancora dover parlare di best option, il 24 giugno, oppure della settimana successiva, il 30 giugno”.

Tutto dipenderà dall’esito della riunione di domani della commissione esplosivi, in prefettura, alla quale oltre alla struttura commissariale e alle aziende prenderanno parte gli enti di controllo.

Il via libera per il 24 giugno potrebbe quindi arrivare già nelle prossime ore, ma potrebbe anche essere necessario attendere la riunione successiva, mercoledì 19. In vista dell’esplosione si parla di un raggio di interdizione totale minimo di 250 metri, ovvero la proposta dei tecnici, alla quale si aggiungerà un’ulteriore fascia di protezione.

“Non da commissario, ma da sindaco, in quanto garante della salute dei cittadini – continua Marco Bucci – ho chiesto che siano previste due cinture di sicurezza ulteriori, una dove non si potrà stare e una dove, chi ne avesse necessità, come anziani e malati, potrà restare a casa ma con le finestre chiuse”.

Tecniche mitigazione esplosione ponte Morandi

Questo giovedì 13 giugno alla scuola Gaz, a Certosa, alcuni cittadini della Valpolcevera si sono dati appuntamento per preparare i quesiti da porre alla struttura commissariale in vista delle due assemblee del 18.