Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Demolizione Morandi, Uil accusa: “Agenti polizia locale sprovvisti di mascherine anti polvere”

"Per un evento programmato da tempo, arriviamo impreparati"

Genova. Per la demolizione dei tronconi del ponte Morandi, il servizio di Polizia Locale, previsto per il 28 Giugno, sarebbe stato disposto senza prevedere adeguate misure di sicurezza a salvaguardia della salute e sicurezza degli operatori.

A lanciare l’accusa il sindacato Uil Fpl, che afferma che la stessa salute degli operatori sarebbe a rischio: “Il personale in straordinario è stato richiesto lo scorso 22 giugno e, nonostante la demolizione sia un evento programmato da tempo, arriviamo impreparati, con i nostri agenti posti a presidio dell’area interessata sprovvisti persino di idonee mascherine anti-polvere”.

“La salute degli operatori è a rischio, in una zona fatta evacuare per mettere in sicurezza i cittadini, come se gli agenti di Polizia Locale non avessero pari dignità – si legge nella nota stampa – Un rischio facilmente evitabile, se affrontato per tempo. Avremmo apprezzato un semplice incontro con i rappresentanti dei lavoratori per condividere tutti i dettagli del servizio, tra cui appunto, anche l’aspetto della salute e sicurezza dei lavoratori”.

Da qui la domanda finale: “Come può un Ente chiamato a far rispettare le norme sulla sicurezza da parte dei cittadini, essere richiamato alla loro applicazione?”.