Dipinti

Demolizione Morandi, stralli colorati per ritrovarli nelle macerie cadute a terra fotogallery

In questo modo i periti potranno continuare ad avere elementi utili dopo le operazioni

Genova. L’esplosione dei monconi di ponte Morandi verrà eseguita con particolari accorgimenti per consentire di arrecare meno danni possibili agli stralli che dalla cima delle pile sostengono le campate del ponte.

Le operazioni saranno gestite in modo da consentire ai periti di avere ancora a disposizione elementi utili alle indagini. Per questo motivo gli stralli sono stati anche colorati in parte di verde, azzurro, giallo e rosso allo scopo di rendere riconoscibile la loro posizione originaria dopo la caduta a terra.

E’ quanto emerso durante l’ultimo sopralluogo di giornalisti, fotografi e cineoperatori sotto le pile dei monconi del Morandi che la prossima settimana verranno abbattute con l’esplosivo. La demolizione è in programma il 28 giugno. Per ridurre al minimo la dispersione di polveri sono state installate vasche di acqua sull’impalcato e sistemate sacche di acqua in diverse altre zone ai piedi delle pile.

Più informazioni
leggi anche
  • Quindi
    D-day, non solo evacuazioni per l’esplosione del Morandi: cosa succederà a strade, autostrade e ferrovie?
  • Ultima "visita"
    Ponte Morandi: dentro il cantiere prima della demolizione delle case e delle pile 10 e 11
  • Lavoro
    Cantieri Ponte Morandi, sindacati denunciano: “Per ora nessuna ricaduta occupazione per edilizia ligure”. E chiedono incontro con commissario
  • L'incontro
    Certosa, contestazioni all’assemblea pubblica sull’esplosione di ponte Morandi. Bucci: “Pile 10 e 11 giù il 28 giugno”
  • Il grande esodo
    Esplosione ponte Morandi, gli evacuati salgono a 3500, via 30 giugno potrebbe riaprire nel pomeriggio
  • Fiato sospeso
    Vecchio Ponte Morandi, non ci mancherai tu ma il simbolo di un coraggio che l’Italia ha perso