Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Danza, videodanza e musica a Genova con il festival itinerante Fuori Formato

Da martedì 25 a venerdì 28 tra Villa Durazzo Bombrini, Palazzo Ducale, Cinema City e Museo Biblioteca dell’Attore

Più informazioni su

Genova. 4 giorni, 11 spettacoli di cui 2 in prima assoluta e 6 in prima regionale, 7 film finalisti di Stories We Dance, la sezione dedicata alla videodanza internazionale, con la consueta una tavola rotonda e un laboratorio: il tutto a testimoniare ancora una volta come nel corpo si configuri, talvolta consumi la nostra identità, tra sogni, paure, nevrosi e conflitti. Ecco il programma di Fuori Formato 2019 a Genova (ingresso libero).

Si inizia martedì 25 giugno a Villa Bombrini. Alle ore 21, nel salone delle Feste, in prima assoluta, la compagnia genovese Koinè Genova presenta Salvami, spettacolo coreografato e diretto da Serena Loprevite, che lo interpreta insieme ad Alice Montagna. Segue (alle ore 21.40, sala Solimena) la prima regionale di Primitiva di e con Manfredi Perego, prodotto da TIR Danza. Alle 22.20, nel Salone delle Feste, la serata si chiude con la prima regionale di Semplice danza in levare di e con Maristella Tanzi.

Mercoledì 26 giugno, sempre a Villa Bombrini, Fuori Formato 2019 a Genova prosegue, alle ore 20.30, nel giardino della villa con la prima nazionale di Don’t kiss, ideato da Fabio Liberti che lo interpreta insieme a Jernej Bizjak. Alle 21 e alle 22.30 nella sala Solimena Giovanni Gava Leonarduzzi e la Compagnia Bellanda propongono Sono solo tuo padre. Alle 21.30 nel Salone delle Feste prima assoluta di Caino di e con Nicola Marrapodi: storia di una ribellione come atto necessario all’affermazione di sé, ricerca di un amore come accettazione assoluta, tragedia inevitabile. Alle ore 22.10 si torna alla Sala Solimena con Fabio Liberti e la prima regionale di Solo for real.

Il terzo e ultimo giorno di spettacolo dal vivo è giovedì 27 giugno a Villa Bombrini. Alle ore 21 nella Sala Solimena va in scena la prima regionale di Alegre saudade. Concerto per corpo e chitarra, di e con Ilenia Romano che si esibisce su musiche di Bach, Barrios, Vassiliev e Zea, accanto al chitarrista Angelo Martines. Si prosegue alle 21,15 nel Salone delle Feste con la prima regionale di Waste Movements, primo atto per Energheia di e con Paola Bianchi.

Infine, spazio all’ironia con p!nk elephant di e con Siro Guglielmi, alle ore 22.20 nel Salone delle Feste. L’ultimo giorno di Fuori Formato, venerdì 28 giugno è interamente dedicato alla videodanza, con il contest Stories We Dance, ideato e organizzato dall’Associazione Augenblick. Alle ore 17.30 Il Museo Biblioteca dell’Attore (via del Seminario) ospita la tavola rotonda dal titolo Videodanza: proiezioni dal reale, a cui partecipano i giurati del contest Ariadne Mikou, Federica Loredan, Arianna Sortino, Matteo Bernardini.

Alle ore 21 al Cinema City (vico Carmagnola) di Circuito Cinema Genova vengono proiettati i film finalisti di Stories We Dance, videodanza internazionale.