Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Comizio Casapound in piazza Marsala, il municipio Ponente chiede al sindaco i costi della polizia locale

Nella mozione di maggioranza si ribadisce che il partito di estrema destra non può partecipare alla vita democratica del Paese

Genova. Una mozione per chiedere al sindaco di Genova Marco Bucci a quanto ammontano i costi per la collettività dei dispositivi di sicurezza che sono stati impiegati in occasione del comizio di Casapound del 23 maggio scorso in piazza Marsala, con particolare riferimento agli uomini della polizia locale. La mozione è stata presentata dai capogruppo di maggioranza del municipio Ponente, Filippo Bruzzone di “A Sinistra”, Giovanni Battista Sacco della “Lista Crivello” e Ugo Truffelli del Pd.

Due i punti del documento, che è stato votato approvato ieri con il voto di tutti i consiglieri di maggioranza. “Anzitutto c’è un aspetto politico – spiega Bruzzone – perché se ci riconosciamo tutti nella carta costituzionale è evidente che una organizzazione di questo tipo non debba e non possa partecipare alla vita democratica del Paese”.

L’altra questione è invece di natura amministrativa: “In un momento in cui reperire fondi per i Comuni è così difficile e abbiamo un’amministrazione che ha fatto della sicurezza muscolare di facciata un proprio vessillo e non si sentiva l’esigenza di spendere altri soldi per un comizio che non si sarebbe nemmeno dovuto tenere£.