Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Cantieri Ponte Morandi, sindacati denunciano: “Per ora nessuna ricaduta occupazione per edilizia ligure”. E chiedono incontro con commissario

Secondo le maestranze gli accordi non hanno avuto seguito, per ora

Più informazioni su

Genova. “La ricostruzione di Ponte Morandi rappresenta una rinascita per la città e c’era stato assicurato, messo anche nero su bianco, che ci sarebbero state ricadute occupazionali per l’edilizia ligure: ad oggi non c’è un posto di lavoro in più e nessuna risposta”.

A dichiararlo sono i sindacati legati all’edilizia, Feneal Uil, Filca Cisl, Fillea Cgil che ricordano il protocollo d’intesa sottoscritto lo scorso 13 marzo con la società PerGenova: “Vista la palese inosservanza del documento, la totale assenza di relazioni industriali con le imprese affidatarie e l’assoluta mancanza di ricadute occupazionali locali, siamo a richiedere un urgente incontro al Commissario Marco Bucci e alla società PerGenova”.

Secondo le maestranze quindi ci sarebbe un problema: “Nella nostra regione ci sono professionalità e competenze: chiediamo soltanto che siano mantenuti gli impegni di creare occupazione e opportunità per le imprese del territorio – concludono – Vogliamo risposte per il settore edilizio che già sta pagando dazio per il blocco della realizzazione delle grandi infrastrutture del nostro territorio. Ci aspettiamo una convocazione in tempi rapidi”.