Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

BergTeam in gran spolvero al Giro del Monte Reale risultati

Primo e terzo posto assoluti per la società bergeggina. Al femminile Viviana Rudasso è imprendibile

34^ edizione di una corsa che ha fatto e continua a fare la storia della corsa in montagna, come veniva chiamata agli albori prima che diventasse “Trail Running” attirando così più attenzione e pubblico. Si tratta del Giro del Monte Reale gara bellissima e suggestiva che consente ai partecipanti di immergersi nel Parco dell’Antola nei pressi di Ronco Scrivia. 

Oltre 150 i classificati per una competizione che oltre al lato agonistico regala momenti di passione e puro divertimento attirando amanti della corsa e della natura. Volano i ragazzi del BergTeam che trovano una doppietta con Federico Capurro vincitore assoluto e Alessandro Civitiello che chiude terzo. 52’08” il tempo del primo che stacca di netto la compagnia e lascia al compito del compagno di squadra di vedersela con un agguerrito Marco Schiava dell’Atletica Vallescrivia, uno che questi sentieri li conosce bene. E allora se il primo scappa via, per il secondo posto alla fine lo sprint del corridore di casa vale l’argento a Schiava in 53’43” contro il 53’52” del ponentino.

Top ten al traguardo che comunque mantiene una propria eterogeneità. Spiccano i nomi della Vittorio Alfieri di Asti, società un po’ fuori zona se vogliamo, che piazza due atleti nei primi dieci con due Musso: Jacopo è quinto, mentre Paolo termina decimo. Dal Piemonte arriva anche Matteo Salomone che è nono per il GP Boggeri di Arquata Scrivia. Mentre è quarto Khalid Ghallab che fa corsa a sé e pur non tenendo il ritmo dei primi giunge indisturbato al traguardo con i colori del Gruppo Città di Genova. 

Alle sue spalle, più dietro troviamo Stefano Emma della Cambiaso Risso al sesto posto, davanti a William Gaspari degli Zena Runners e Marco Nerini dei Maratoneti Genovesi.

Per quanto concerne la classifica femminile, occorre scorrere gli arrivi fino alla posizione numero 16 dove si piazza Viviana Rudasso che in 1h01’04” porta sul gradino più alto il Gruppo Città di Genova con una prestazione di primissimo livello. Una volta al traguardo dovrà attendere non poco per vedere un’altra donna arrivare. Sarà Irene Gallo la seconda, senza squadra, che le deve oltre 10’, mentre Agnese Motta giungerà con i colori del GP Boggeri Arquata Scrivia con 18” di ritardo dalla seconda.