Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Anche il Lilith Festival perde i contributi pubblici ma torna più rock che mai

Location ai giardini Luzzati per il festival della musica d'autrice giunto alla nona edizione

Genova. Nuova location per la nona edizione del Lilith Festival della Musica d’Autrice, che quest’anno andrà in scena il 22, il 28 e il 30 giugno ai Giardini Luzzati. Dopo l’anteprima con il live di Lisa Papineau e Valentina Amandolese del 2 giugno al Kowalski, è tutto pronto per le tre date clou.

La serata di sabato 22 giugno, nell’area archeologica dei Giardini Luzzati, sarà la volta del live di Marina Rei e Paolo Benvegnù con “Canzoni contro la Disattenzione in box”. Ad aprire il concerto sarà la giovanissima e talentuosa Ginevra Nervi: genovese, classe 1994, vanta già importanti collaborazioni, tra cui quella con Pivio e Aldo De Scalzi. Ingresso €10 +diritti di prevendita, inizio concerti ore 20.30.

Venerdì 28 giugno, saranno invece Cristina Donà e Ginevra Di Marco a presentare il loro progetto insieme, “Così Vicine”, nel palco all’aperto dei Giardini Luzzati. L’apertura del concerto è affidata alla cantautrice genovese Roberta Barabino. Ingresso €15 +diritti di prevendita, inizio concerti ore 20.30.

Il Lilith Festival, o almeno la sua parte estiva, si concluderà in bellezza domenica 30 giugno, sempre ai Giardini Luzzati, con l’evento corale “Lilith Revolution-WeExist”.

Si parte alle 15.00 con la presentazione del libro “Riot NotQuiet – 365 Giorni di Rock al Femminile” di Laura Pescatori, Chinaski Edizioni. Laura Pescatori è speaker di Radio Onda D’Urto e attenta conoscitrice della scena rock indipendente. A seguire Lilith Convention per fare il punto sulla partecipazione delle donne nel mondo della musica.

Comincerà alle 17.30 la maratona musicale che coinvolgerà artiste da tutt’Italia e andrà avanti fino a sera: ci saranno Eleonora Betti, Giulia Mei, Beatrice Campisi, Diana Tejera, Eleonora Bordonaro, Sarah Stride,Cri+SaraFou, Chiara White, Marta De Lluvia, Marian Trapassi, Mattiska, Frey, Sue, Dorsale, Maddalena Conni,Claudia Pisani, Chiara Figari, Sabrina Napoleone, Valentina Amandolese, Cristina Nico, RosAcustica,Charlie, Lidia Sciarrone, Lobina.

“Se nove anni fa abbiamo deciso di ideare un festival di musica d’autrice, non era certo per rinchiuderci nel ghetto, accusa che a volte ci è stata ingiustamente mossa – dicono le organizzatrici Sabrina Napoleone, Valentina Amandolese e Cristina Nico – semmai volevamo dare un segnale, colmare un gap che ancora esiste e che finalmente è sotto gli occhi di tutti, dopo le polemiche sulla scarsissima percentuale di artiste donne nei cartelloni di manifestazioni importanti come il Festival di Sanremo e il concertone del Primo Maggio”.

Quest’anno, nonostante siano venute meno le erogazioni del Comune di Genova e il sostegno di altri sponsor, le tre donne si sono impegnate per un’edizione più bella che mai.

Saranno presenti e interverranno anche le operatrici del Centro Per Non Subire Violenza dell’UDI.Ingresso libero, presentazione libro+convention h.15.00; inizio concerti ore 17.30.

www.lilithassociazioneculturale.it
https://www.facebook.com/lilithfestival/