Quantcast
Le indagini

Scontri Corvetto, altri due poliziotti sentiti come testi per il pestaggio del giornalista

Gli indagati al momento sono tre e non quattro. Uno di loro ancora non ha rilasciato dichiarazioni al magistrato

Scontro a Corvetto e presidio questura

Genova. Altri due poliziotti del reparto mobile di Bolzaneto sono stati sentiti come testimoni oggi dal sostituto procuratore Gabriella Dotto che indaga sul pestaggio del giornalista di Repubblica Stefano Origone ad opera di alcuni agenti nell’ambito degli scontri di giovedì pomeriggio in piazza Corvetto.

Ieri già altri quattro agenti si erano presentati spontaneamente e due di loro avevano ammesso di aver colpito il giornalista scambiandolo per un manifestante.

Al momento gli indagati dalla Procura di Genova per il reato di lesioni aggravate sono tre, e non quattro come precedentemente scritto e sono difesi dagli avvocati Paolo Costa, Rachele De Stefanis e Sandro Vaccaro. Il poliziotto difeso da Vaccaro ieri non ha rilasciato dichiarazioni al pm proprio a causa dell’assenza del suo avvocato.

Più informazioni
leggi anche
Scontro a Corvetto e presidio questura comizio casapount antifascisti
Le indagini
Scontri Corvetto, la Digos denuncia 26 manifestanti per i disordini della manifestazione contro Casa Pound
Scontro a Corvetto e presidio questura comizio casapount antifascisti
Montecitorio
Pestaggio giornalista, governo: “Cronisti non riconoscibili”. La replica del Pd: “Assordante silenzio di Salvini”