Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Samp Primavera… bicchiere mezzo pieno (0-0) contro la Roma

Match equilibrato, con qualche decisione arbitrale non favorevole al Doria, ma con un palo giallorosso e qualche parata importante di Krapikas

Più informazioni su

Bogliasco. Match di vitale importanza per i ragazzi di Simone Pavan, costretti a fare punti, per non rimanere invischiati in zona play out e non vanificare, causa anche la sconfitta di Palermo, quanto di buono era stato fatto nei cinque turni precedenti. Ma la posta in palio è alta, anche per la Roma di Alberto De Rossi, che mira al terzo posto (per affrontare meglio i play off) e che, per l’occasione, recupera (in panchina) Calafiori e Bouah, reduci da lunghe soste ai box, per infortuni, mentre sono out Parodi (squalificato), Cangiano e D’Orazio.

Pavan, da parte sua, non può contare su Ognjen Stijepović, Luca Scarlino e Roberts Veips, cosicché in panchina deve ricorrere, per il ruolo di centrale, all’Under 17 slovacco Adam Obert, novello Milan Skriniar, nelle speranze dei talent scout, che lo hanno pescato questa estate nello Zbrojovska Brno.

Queste, in definitiva, le distinte presentate alla terna arbitrale, composta da Sajmir Kumara di Verona e dai guardialinee Alberto Zampese di Bassano del Grappa e Davide Meocci di Siena:

Sampdoria (4-3-1-2): Krapikas; Doda,  Sörensen, Farabegoli, Campeol; Benedetti, Ejjaki, Soomets; Bahlouli; Yayi Mpie, Prelec.

A disposizione: Hutvagner, Maggioni, Giordano, Obert, Trimboli, Perrone, Canovi, Casanova, Cappelletti, Gonçalo Cabral, Boutrif, Maglie.

Roma (4-3-3): Zamarion; Buttaro, Cargnelutti, Bianda, Semeraro; Riccardi, Pezzella, Greco; Besuijen, Celar, Estrella.

A disposizione: Trasciani, Bouah, Nigro, Tripi, Bove, Silipo, Bucri, Cancellieri, Darboe, Milanese, Calafiori.

Avvio aggressivo della Samp, ma piano piano è la Roma a prendere il predominio del gioco, tanto che al 15° è Sörensen a dover salvare la porta blucerchiata, anticipando Celar.

Al 22° Yaye Mpie serve una bella palla a Benedetti, la cui conclusione è ribattuta da Cargnelutti e lo stesso capita anche al 24°, quando l’intraprendente, ex spezzino, ci riprova, al volo di sinistro, e pure al 29°, dopo che, un minuto prima, il capitano giallorosso Cargnelutti, era stato costretto a mettere giù lo sgusciante Bahlouli.

Intervento da rosso di Semeraro su Bahlouli, con tanto di piede a martello, ma l’arbitro non ravvede nemmeno il fallo..

Al 35° Benedetti ruba palla e fa l’uno/due con Prelec, ma Zamarion para.

Al 36° intervento sospetto, da ultimo uomo, di Cargnelutti su Prelec, con l’arbitro che ancora lascia correre…

Attorno al 40° lo sloveno Žan Celar ci prova due volte, senza impensierire più di tanto Krapikas.

Al 42° Zamarion, d’istinto coi piedi, salva miracolosamente su Baholuli, ma subito dopo è Krapikas a dover uscire, a valanga, sui piedi di Riccardi, dopo un fallo non fischiato, dall’altra parte del campo, su Bahlouli…

Si riprende con un immediato giallo a Buttaro, per un’entrata che sapeva tanto di “arancione”, mentre è veniale il fallo da giallo di Ejjaki (trattenuta maglia), al 47°.

L’arbitro grazia Cargnelutti per un vistolo fallo su Bahlouli, risparmiandogli il secondo giallo… Le decisioni del direttore di gara stanno facendo la differenza…

Il tecnico della Roma, De Rossi, sostituisce subito il suo capitano, insieme all’altro ammonito Buttaro e butta dentro Trasciani e Nigro, che si erge subito a protagonista, ribattendo una pericolosa conclusione di Bahlouli, dopo una veloce ripartenza.

Crampi per Ejjaki, al 57°, che deve lasciare spazio all’Under 17, Simone Trimboli.

Al 59° Prelec, al volo di sinistro, sfiora il goal, su traversone di Soomets, mentre nella Roma esce Estrella ed entra Darboe.

Al 61° ammonizione anche per Greco, che trattiene lo scatenato Bahlouli, mentre Prelec di testa non trova di nuovo il bersaglio.

Al 65° Yaye Mpie ruba palla ed impegna severamente il portiere giallorosso, Zamarion, che rischia subito dopo di fare la frittata, pressato da Bahlouli… ma la palla, sul rimpallo, va fuori…

Al 69° retro passaggio errato di Farabegoli, su cui si inserisce Darboe, che mette fuori di un pelo, grazie a Krapikas, che gli chiude lo specchio…

Rischio enorme, che frena la Samp, spaventandola…

Al 78° imbeccata di Bahlouli, per Yaye Mpie, che insacca, ma il guardialinee alza la bandierina segnalando un fuori gioco ultra dubbio…

All’80° escono Greco e Besuijen, per Bove e Silipo, che appena entrato coglie un palo clamoroso; sulla ripartenza della Samp, giallo a Semeraro, che lo spende per fermare Yaye Mpie.

All’82° esce Nik Prelec per Gonçalo Cabral.

Assedio finale della Roma, cui hanno fatto bene i cambi e Krapikas ci mette una pezza un paio di volte, la più importante su Riccardi.

Al 90° esce Bahlouli per Simone Giordano, mentre l’arbitro concede cinque minuti di recupero.

Ancora attento il portiere lituano su Darboe, mentre al 95° Benedetti e Cabral non riescono a sfruttare un veloce contropiede in superiorità numerica.

Tutto sommato un buon punto… bisogna cercare di vedere il bicchiere mezzo pieno… sperando di riempirlo il prossimo week end, contro il Milan, oppure col Chievo, l’ultima di campionato…