Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Quattro punti in due gare: il Genoa primavera si gioca tutto a Sassuolo

Il Genoa primavera tenta le speranze finali di salvezza nell'ultimo match: quattro punti in due gare sono stati una buona spinta

Genova. Il Genoa primavera chiuderà domani la fase regolare del campionato di Primavera 1: a Sassuolo i grinfonci di Sabatini si giocheranno la salvezza senza passare dai playout.

La classifica vede il Genoa al quattordicesimo posto con 32 punti; con lo stesso punteggio ci sono altre due squadra, la Sampdoria e proprio il Sassuolo. A 33 l’Empoli. A 35 il Palermo.

Il Genoa arriva da un periodo di ripresa, dopo una lunga serie di sconfitte. Le due gare casalinghe consecutive hanno portato in casa rossoblù ben 4 punti.

La sfida con il Cagliari è stata una mezza delusione. Il Genoa sabato scorso è passato in vantaggio con Bianchi, grazie a un rigore al 6′. A lungo i Grifoncini sono parsi in grado di siglare il raddoppio, soprattutto con Bianchi, vicinissimo al 2-0 al 25′ e al 35′. Con una seconda frazione dominata per oltre venti minuti dalla noia, nel finale è stato il Cagliari a farsi vedere con Lombardi e Doratiotto, mentre il Genoa ha sfiorato ancora il match point. La beffa è giunta in pieno recupero: Daga mette in area, Verde gira al volo di destro e insacca il gol del pareggio. Un 1-1 che non fa certo contento mister Sabatini e neppure i tifosi del Genoa.

Il recupero infrasettimanale con la Fiorentina è stato invece un successo, a tratti insperato. In apertura è stata soprattutto la Fiorentina, tanto che Bianchi si è fatto vedere per la prima volta verso la mezz’ora. Russo, d’altronde, mai davvero preoccupato o impegnato, ma comunque difesa sotto tensione. La svolta è stata a inizio ripresa: Ferrarini manda a terra Bianchi, negandogli una chiara opportunità di segnare una rete, e lascia il campo, espulso. Il Genoa da lì in poi si è fatto più coraggioso, con Bianchi che manca la porta di poco al 60′, Rovella e Cleonise fermati al 75′ solo da due miracoli di Ghidotti. Il gol per i rossoblù arriva da Cleonise, trovato in mezzo all’area da un taglio splendido di Rovella. Per la Fiorentina è l’ennesimo stop, per il Genoa tre punti di vero ossigeno.

Ora, come la prima squadra, i Rossoblù si giocheranno tutto nei 90′ finali del campionato.