Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Primo maggio internazionalista, in 2500 al corteo di Lotta Comunista fotogallery

Più informazioni su

Genova.  Circa duemilacinquecento persone hanno partecipato questa mattina al corteo del primo maggio internazionalista indetto come ogni anno dai circoli operai di Lotta Comunista.

E a chi pensa che un corteo comunista con con coccarde e bandiere rosse rigorosamente accompagnato dalla banda musicale possa essere un po’ anacronistico arriva immediata la replica:

“Questa è una giornata di lotta internazionale di tutti i lavoratori per la solidarietà, l’unita e l’indipendenza di tutti i proletari – spiega Piero Ferrazza, funzionario del partito – e nella situazione attuale direi che il primo maggio internazionalista è quanto di più attuale si possa immaginare sulla scena politica soprattutto vista la necessità impellente di accoglienza e integrazione di tutti gli immigrati e di tutti i proletari in un contesto dove vengono alimentate paure e rigurgiti xenofobi”.

Per Lotta comunista invece “è una necessità inderogabile riaffermare l’unità dei lavoratori contro tutte le divisioni e contro tutti i nazionalismi al di là del colore della pelle, della lingua e della religione”. Il corteo, partito da piazza Raibetta, ha attraversato le vie del centro per concludersi con un comizio al parco dell’Acquasola.

Tra i partecipanti tanti sindacalisti e delegati delle principali fabbriche genovesi, da Armando Palombo dell’Ilva al console della Culmv Antonio Benvenuti al segretario della Fiom Bruno Manganaro e molti lavoratori stranieri.