Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

“Musicisti di tutta Genova unitevi”, il Mig lancia l’assemblea aperta per parlare del futuro della musica in città

Appuntamento al teatro di Strada Nuova (a lato di palazzo Rosso) lunedì 13 alle 18

Genova. Lunedì 13 maggio, alle 21, al Teatro Auditorium Strada Nuova si terrà l’assemblea annuale del MIG, il movimento dei Musicisti Indipendenti per Genova nato nel 2015 per restituire a pieno titolo il suo ruolo a una città che con la sua musica è da generazioni un punto di riferimento in Italia e nel mondo. Un obiettivo possibile solo creando rapporti nuovi e vitali tra operatori, istituzioni e pubblico: “Partecipare, per il Bene della Musica a Genova!” è il claim lanciato in questa occasione dal presidente dell’associazione Aldo De Scalzi.

Durante l’evento il musicista Edmondo Romano, vice presidente MIG, e l’imprenditore Matteo Zedda, presidente di Civ Sarzano, parleranno in anteprima di una nuova iniziativa work in progress destinata a rivoluzionare il rapporto tra musica live e territorio coinvolgendo tutti i principali locali che fanno musica e cultura nella città.

Seguirà una breve esposizione di Bruno Bregliano (UniGe) sul progetto “Genova Suona”: un’indagine in corso su chi fa musica e come, con quali bisogni e quali aspettative, che si basa su un processo avviato due anni fa da Musicisti Indipendenti Genova, Assomusica e dal gruppo promosso dal Comune con Camera di Commercio, Università, Regione Liguria, Conservatorio e Job Centre.

Da sempre il Mig si occupa di offrire informazione e conoscenze ai musicisti sulle novità normative che li riguardano da vicino. Pivio (nome d’arte di Roberto Giacomo Pischiutta), socio Mig fin dal primo momento, interverrà nella sua veste ufficiale di membro del Consiglio di Sorveglianza Siae per parlare della gestione dei diritti d’autore, e in particolare del nuovo accordo con Soundreef e delle recenti direttive europee sul copyright. A discutere invece sulle problematiche di associazio​ni culturali, cooperative, partite iva e di tutte le regolamentazioni fiscali che riguardano il mestiere di musicista, ci sarà Michel Balatti, musicista e Project Manager del Festival di Musica da camera di Cervo

Da circa un anno, il Mig sta lavorando con Isforcoop anche ad un progetto di formazione musicale curato insieme ad altre importanti realtà culturali cittadine, come il teatro della Tosse, che sfocerà a fine giugno in uno spettacolo a aperto al pubblico. Tutti gli interessati a questi temi possono fare domande nella pagina Facebook del MIG. Le più significative verranno proposte in assemblea.