Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Muore inseguendo presunto ladro a Rivarolo, ecco il video del fuggitivo

Genova. Le immagini riprese dalle telecamere di sicurezza di un negozio di Rivarolo, che sono state diffuse dalla Questura di Genova, dopo il nulla osta della magistratura, potrebbero essere utili per risalire alla persona inseguita da Andrea Corsini, il meccanico di 25 anni morto giovedì sera nella zona davanti all’ex Mercatone, dopo essere caduto dalla sua moto.

Uomo in fuga

Corsini, infatti, secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, sarebbe saltato in sella alla moto, che aveva in garage, senza indossare il casco, per cercare di bloccare l’uomo che, intorno alle 19 si stava allontanando molto velocemente con uno zaino, all’interno del quale si sospettava potesse avere merce sottratta dal negozio Scarpe&Scarpe.

Uscendo dal negozio, infatti, sarebbero scattati gli allarmi dei dispositivi antitaccheggio e qualcuno avrebbe gridato al ladro. Da qui la decisione del giovane di lanciarsi all’inseguimento. Nella concitazione, però, Corsini ha perso il controllo del mezzo, è caduto e ha urtato un tognolino. Uno schianto fortissimo che, nonostante i soccorsi immediati, ha provocato la morte del giovane.

Le indagini, quindi, sono in corso per cercare di rintracciare questa persona, anche in questo caso si tratterebbe di un giovane, attraverso la quale potrebbero chiarirsi diversi punti ancora oscuri dell’incidente che ha provocato la morte del giovane. Non è infatti ancora chiaro se ci sia stato realmente un furto nel negozio o se, invece, l’uomo abbia fatto suonare i dispositivi antitaccheggio a causa di qualche oggetto metallico che aveva con se.

Da qui la scelta della Procura di diffondere le immagini video, oscurando il viso della persona che corre, visto che ci sono ancora indagini in corso,  affinché chi abbia informazioni in merito a quanto accaduto possa mettersi in contatto con gli investigatori per fornire una testimonianza che possa chiarire i fatti. Anche se fosse responsabile del furto, comunque, l’uomo non dovrebbe rispondere del decesso di Corsini, che resta una morte accidentale.

Intanto il magistrato ha dato il nulla osta per i funerali che saranno celebrati martedì alle 10 nel Santuario di Nostra Signora del Monte, nel quartiere genovese di San Fruttuoso, dove risiedeva Corsini.