Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Mercato ovicolo del Campasso, il Comune smentisce lo stand-by: “Gara al via entro fine maggio””

Nel progetto una scuola materna, un supermarket, spazi per le piccole imprese e per lo sport

Genova. Dopo la denuncia del centrosinistra sui ritardi nell’avvio dei cantieri al mercato ovicolo del Campasso, grande struttura al centro del quartiere della Valpolcevera e per cui esiste un finanziamento del bando delle periferie, l’assessore ai Lavori pubblici del Comune di Genova, Paolo Fanghella, smentisce il congelamento del progetto.

“Come sempre il Pd vive sulle false notizie e spera di creare problemi sulla disinformazione – scrive Fanghella sul suo profilo Facebook – la gara partirà entro la fine di maggio ed entro ottobre, salvo ricorsi, ci sarà l’inizio dei lavori. Potrei raccontare che progetto e che quadro economico ho trovato quando mi sono insediato ma preferisco dare solo la buona notizia”.

La struttura, oltre 4500 metri quadri di superficie coperta, risalente alla fine del 1800 e quindi in parte vincolata dalle belle arti, è di proprietà comunale. E’ dismessa dal 1982, quando fu fatta chiudere per i disagi che l’attività mercatale procurava al quartiere.

Dopo anni di tentativi (nel 2013, in particolare, Spim aveva tentato con un progetto di social housing), la svolta sembrava essere arrivata con il “bando delle periferie”.

Il progetto di recupero prevede la realizzazione di una scuola materna, dove sarà traslocata quella già esistente nel quartiere, in via Pellegrini. Ci sarà anche un piccolo supermercato e poi una palestra e un incubatore di imprese. Parte dei volumi saranno abbattuti per creare spazi sportivi.

Dal Pd specificano che, parlando di ritardi, si riferivano alla scadenza del 18 aprile, dato entro la quale avrebbe dovuto partire il bando in base a una dichiarazione del sindaco di Genova Marco Bucci.