Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Lavori al grattacielo di Confindustria, modifiche al traffico tra via Fiume e via Colombo

L’ipotesi è che il cantiere possa durare circa una settimana

Più informazioni su

Genova. È una maxi gru con uno sbraccio di circa 90 metri il nuovo incubo degli automobilisti genovesi che, per una settimana, dovranno fare i conti con la limitazione del traffico nell’area di Brignole. La gru, necessaria per la sostituzione dell’impianto di condizionamento dell’ex grattacielo Telecom, sarà infatti collocata in piazza Verdi con le conseguenti limitazioni al traffico. ‬

Generica

Grazie al lavoro svolto dagli uffici mobilità del Comune di Genova, assieme alla ditta Vernazza, proprietaria della gru, il cantiere sarà limitato a una sola corsia di via Fiume ma, in ogni caso, qualche disagio per gli automobilisti ci sarà.

“‬Dalle ore ‪20:00 di venerdì‬ sera – ha spiegato il vicesindaco Stefano Balleari, che ha la delega alla mobilità – sarà chiusa via San Vincenzo, che non sarà transitabile per tutta la notte per consentire il montaggio della gru. Al mattino la strada strada sarà riaperta e, dal punto di vista della mobilità, la variazione riguarderà il flusso di traffico che proviene da piazza Corvetto. Le auto, infatti, non potranno più imboccare via Fiume come in questo momento ma dovranno allargare leggermente la curva perché la strada sarà percorribile, fino all’altezza di via Colombo, solo su una corsia, la più esterna sul lato sinistro”.

Generica

L’interdizione, infatti, riguarda la corsia più a destra che sarà chiusa dall’hotel Verdi fino a via Colombo per permettere il posizionamento dei mezzi di cantiere. L’ipotesi è che il cantiere possa durare un po’ meno di una settimana. “Ma sicuramente non meno di 5 giorni – precisa Balleari – questo poteva essere un intervento particolarmente impattante ma abbiamo studiato con i tecnici della mobilità, assieme all’azienda Vernazza che si occupa di questo lavoro una soluzione meno problematica per la città”.