Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

La Sampdoria, in vantaggio di due reti, si fa raggiungere (3-3) dal Parma risultati

Fabio Quagliarella è sempre più capocannoniere del campionato, con venticinque reti messe a segno

Parma. Colpo d’occhio da brividi, mentre l’arbitro sta per emettere il fischio d’avvio.

Bella… bella, davvero, la scenografia dello spettacolo al Tardini, con i giocatori, sul rettangolo verde, con le maglie coi colori “incrociati” ed i tifosi sugli spalti “metaforicamente” abbracciati…

Davvero una goduria, che sarebbe stata massima, per chi scrive, se tra gli undici mandati in campo, mister D’Aversa avesse scelto anche Massimo Gobbi, highlander trentottenne (410 partite in Serie A), che nel lontano 1988 abbiamo visto sgambettare sul campetto a cinque del Cogoleto, nel corso del Trofeo “Marco Pala”, intravvedendo in lui le doti del futuro professionista.

Parte, invece, in panchina, perché queste sono le distinte presentate da due tecnici al direttore di gara, signor Fabbri di Ravenna.

Parma (5-3-2). Sepe;  Gazzola, Iacoponi, Brino Alves, Bastoni, Dimarco; Kucka, Scozzarella, Barillà; Gervinho, Ceravolo

A disposizione: Frattali, Brazao, Stulac, Sierralta, Machi, Gobbi, Siligardi, Rigoni, Dezi, Sprocati

Sampdoria (4-3-1-2): Audero; Bereszynski, Ferrari, Colley, Murru; Praet, Ekdal, Jankto; Defrel; Gabbiadini, Quagliarella

A disposizione: Rafael, Belec, Vieira, Saponara, Barreto, Farabegoli, Linetty, Caprari, Sau, Tavares

Al  1° iniziativa di Gervinho, che serve a Gazzola l’assist del vantaggio parmense. Per Gazzola si tratta del primo goal messo a segno in Serie A.

Al 3° ammonito Colley, per fallo su Ceravolo

All’8° Praet, sul cross di Quagliarella, prova la conclusione, che termina alta sopra la traversa

Al 12° doppia occasione per i blucerchiati, ma le conclusioni di Jankto e Praet sono respinte da Sepe

La Samp prova a fare la partita,  attraverso il possesso palla, mentre il  Parma punta sulle ripartenze di Gervinho, che  tengono in apprensione la difesa blucerchiata

Al 22° ammonito Barillà, per una trattenuta ai danni di Ekdal

Al 26° gomito di Dimarco, che impedisce a Quagliarella la battuta di sinistro…  il direttore di gara, dopo aver consultato il Var, concede il rigore alla Samp, che l’attaccante napoletano realizza (1-1)

Quagliarella segna così il 24 goal in campionato ed il 151° in Serie A.

Il Parma accusa il colpo, mentre cresce la Sampdoria, alla ricerca del sorpasso

Al 38° Sepe ribatte la conclusioine di Jankto, la palla finisce sui piedi di Defrel, che realizza la rete del vantaggio. L’attaccante francese mette a segno il decimo goal in campionato.

Al 41° ci prova ancora la Samp con Quagliarella, ma Sepe, grazie a due autentici miracoli, tiene in piedi il team emiliano.

Le squadre, dopo due minuti di recupero, tornano negli spogliatoi.

Il Parma, alla ripresa delle ostilità, butta nella mischia, Mattia Sprocati, che subentra a Barillà.

Al 47° Audero si allunga e mette in angolo il tiro di Gervinho

Al 56° Audero non si fa sorprendere da Ceravolo

A  57° entra Barreto, al posto di Gabbiadini. Defrel affianca Quagliarella, mentre Praet diventa il trequartista

Al 59° ammonito Kucka per gioco scorretto su Ekdal

Al 61° errore di Kucka, Praet si impossessa della palla, servendola a Quagliarella, che segna la rete del 3-1

Al 64° esce Ceravolo, sostituito da Siligardi

Al 67° Colley abbatte Siligardi, rigore a favore del Parma, che Kucka realizza (2-3)

La rete infiamma il Tardini, che spinge il Parma a cercare il pareggio

Al 71° respinta di Audero su Iacoponi, ma Bastoni è lesto a segnare il 3-3.

Al 77° entra Caprari (al rientro dopo tre mesi di convalescenza) per Defrel

Al 78° Caprari impegna severamente Sepe

Al 79° ammonito Barreto per gioco non regolamentare

All’82° destro di Caprari che non entra in porta per un niente

All’86° Stulac prende il posto di Scozzarella

All’87° Colley, nel tentativo di saltare in area, avversaria, allarga il braccio, colpendo Bruno Alves; secondo cartellino giallo ed espulsione per il difensore blucerchiato, oggi irriconoscibile

Sono tre i minuti di recupero concessi dal sig. Fabbri

Al 90° l’ex genoano Kucka si becca il secondo giallo, per fallo su Ekdal, accompagnando Colley nello spogliatoio

Termina 3-3 la gara del Tardini, non sono mancate le emozioni, il Parma si avvicina alla salvezza, la Sampdoria spreca la ghiotta occasione per incamerare tre punti.