Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Iren Genova Quinto sconfitta ma felice, Pro Recco pronta per i playoff

Il derby che ha chiuso la stagione regolare non ha offerto spunti di interesse per quanto riguarda il risultato

Genova. L’ultima gara della regular season si chiude con una vittoria per la Pro Recco: alle Piscine di Albaro, in casa del Genova Quinto, la squadra biancoceleste passa per 1-16.

Mister Rudic concede un turno di riposo a Di Fulvio, ma i suoi ragazzi partono con il piede sull’acceleratore: al cambio campo i recchelini conducono per 0-7 con Velotto, autore di tre reti, in evidenza.

Per vedere il primo e unico gol del Quinto bisogna aspettare ben 22 minuti: è Lindhout a battere Bijac sullo 0-10 per i campioni d’Italia.

Con Massaro in porta nell’ultimo quarto, la Pro Recco rimane concentrata in difesa e continua a macinare gioco in fase offensiva. Bodegas, Ivovic, due volte Bukic e Velotto, miglior marcatore di giornata con cinque gol, inchiodano il punteggio sull’1-16 definitivo.

Ora testa alla final six scudetto. A Trieste i biancocelesti entreranno in scena venerdì, nella semifinale contro la vincente della partita tra Sport Management e Roma.

Sabato a fare festa alle Piscine di Albaro è stata l’Iren Genova Quinto, che ha esultato davanti ai propri tifosi per la salvezza diretta ottenuta di fatto una settimana prima con il successo in casa del Catania.

La compagine recchelina ha pressato subito forte mettendo immediatamente in chiaro le cose, ma mai come questa volta il risultato passa in secondo piano. Al triplice fischio in vasca tutti i ragazzi del settore giovanile biancorosso, per festeggiare insieme ai giocatori della prima squadra, gli abbracci a Giacomo Boero che ha chiuso la sua carriera e gli applausi del sindaco di Genova Marco Bucci in tribuna insieme alla moglie.

Una giornata di festa comunque al termine di un campionato incredibile: erano anni che non si vedeva una stagione così equilibrata – commenta il tecnico biancorosso Gabriele Luccianti -. Dispiace per il risultato, ma è anche frutto di una settimana in cui forse abbiamo fatto più cene che allenamenti. La salvezza è arrivata alla fine in un modo un po’ rocambolesco. Dopo l’ottimo girone di andata forse qualcuno si aspettava un ritorno più tranquillo, ma in questo sport non esistono le cose semplici e l’equilibrio ha dominato. Ben venga quindi una salvezza così, ci avremmo messo la firma all’inizio dell’anno“.

Il tabellino:
Iren Genova Quinto – Pro Recco 1-16
(Parziali: 0-4 0-3 1-4 0-5)
Iren Genova Quinto: P. Pellegrini, B. Paunovic, N. Vavic, M. Mugnaini, F. Brambilla Di Civesio, R. Lindhout 1, F. Gavazzi, T. Bielik, G. Boero, L. Bittarello, M. Gitto, A. Amelio, R. Pellerano. All. Luccianti.
Pro Recco: F. Massaro, V. Renzuto Iodice 1, M. Bodegas 1, Bukic 3, G. Molina Rios 1, A. Velotto 5, M. Aicardi, G. Echenique, N. Figari, Filipovic 1, A. Ivovic 4, N. Gitto, Bijac. All. Rudic.
Arbitri: Nicolosi e Navarra.
Note. Nessun giocatore uscito per limite di falli. Superiorità numeriche: Genova Quinto 1 su 4, Pro Recco 2 su 4 più 1 rigore segnato.

Foto di Paolo Zeggio