Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Genova: dopo gli ombrelli colorati del 2018, ecco le girandole appese

Nuova iniziativa per le vie del centro cittadino a cura del Civ Sestiere Carlo Felice

Genova. Il lavoro non è completo, per ora si possono ammirare solo in un tratto di via XXV aprile e in salita Santa Caterina. Il Civ Sestiere Carlo Felice ha nuovamente deciso di allestire le proprie vie, donando un tocco di colore e allegria.

Lo “schema” è lo stesso dell’anno scorso, ma stavolta, al posto degli ombrelli colorati, ecco le girandole. L’effetto è comunque scenografico e più adatto a un luogo ventoso come Genova.

“Dopo l’esperienza degli ombrelli, che ha avuto un successo anche insperato – spiega il presidente del Civ Pierpaolo Dell’Acqua – abbiamo deciso di replicare. L’anno scorso gli ombrelli, proprio a causa del vento, avevano dato qualche problema”. L’iniziativa aveva comunque riscontrato il favore di gran parte di turisti e residenti, che avevano fatto il pieno di foto ricordo, condividendo le immagini di Genova in tutto il mondo.

Per questo i 130 associati al Civ, che comprende non solo commercianti, ma anche i tanti professionisti che hanno gli uffici nelle vie del centro, hanno cercato qualcosa di altrettanto scenografico e anche di maggiormente inedito: “Dobbiamo ringraziare il Comune grazie all’assessore al Commercio Paola Bordilli, che ha fatto da tramite con la soprintendenza, ma anche all’Ascom”.

Al termine dell’iniziativa, sempre l’anno scorso, gli ombrelli erano stati venduti dietro offerta libera, proprio da parte del Civ Sestiere Carlo Felice, che aveva poi devoluto il ricavato (14 mia euro) all’istituto Gaslini.

L’iniziativa è stata studiata anche in combinazione con l’apertura della mostra dedicata a Emanuele Luzzati a Palazzo Ducale a inizio giugno: “La girandola fa tornare bambini – sottolinea Dell’Acqua – e visto che l’anno scorso avevamo destinato i fondi al Gaslini, grazie a un accordo con il direttore generale, le installeremo in minima parte anche all’interno dell’ospedale, oltre che, speriamo, a Palazzo Ducale stesso”.

L’installazione avrebbe dovuto cominciare la settimana prossima, ma per esigenze tecniche è stata anticipata. Saranno coinvolte le vie dell’anno scorso, ma anche via XII Ottobre: “Con i vuoti del Moody e della Rinascente, abbiamo voluto lanciare un messaggio.

A installare le girandole, come era accaduto l’anno scorso per gli ombrelli, l’azienda Lucio Guagliata di Bolzaneto, la cui titolare è Marina Guagliata che, con la figlia Camilla Scabini, è sopravvissuta al crollo del ponte Morandi. Le girandole arrivano dall’azienda Giobas di Gattorna e sono larghe 80 e 120 cm.