Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Genoa, pareggio in extremis: col Cagliari finisce 1-1 risultati foto

Criscito segna un rigore pesantissimo, il Genoa aggrappato a una speranza

Genova. Un punto conquistato in extremis, al 90°, per restare aggrappati a una speranza, che il Torino giochi come sa e metta in difficoltà l’Empoli, in attesa dell’ultima giornata. Genoa-Cagliari finisce 1-1. Avrebbe potuto essere un match ancora più drammatico, sportivamente parlando, se il var non fosse arrivato in soccorso, la situazione sarebbe ancora più tragica dal punto di vista dei rossoblù. Altro aspetto positivo, dopo tutte le polemiche, anche social, dei giorni scorsi: Criscito si è preso finalmente la responsabilità e ha tirato un calcio di rigore pesantissimo e impeccabile.

Primo tempo, beffati nel finale

Gunter centrale, Pereira più avanzato a centrocampo, Radovanovic più basso per dare filo da torcere a Barella. Bessa centrale con Veloso, davanti Pandev e Lapadula. Questo il Genoa che affronta il Cagliari dal primo minuto.

Gradinata Nord piena, ma tutto lo stadio senza striscioni, a parte uno contro Enrico Preziosi.

Primi venti minuti che scivolano via senza troppi patemi per entrambe le squadre. Il Genoa non sfrutta al 16′ un calcio piazzato da posizione invitante con Veloso, il Cagliari si era fatto vedere un minuto prima con una girata di Barella terminata sul fondo.

Il Genoa cresce, spinto dal canto incessante dei propri tifosi: al 23′ un tiro sbagliato di Radovanovic, si tramuta in un assist per Lapadula che si gira bene, ma trova la respinta in angolo di Cacciatore.

Passano pochi minuti e cragno dice di no a bessa, che non controlla perfettamente il pallone davanti al portiere sardo e viene anticipato da un avversario che indirizza la palla verso il proprio estremo difensore (26′). È il momento migliore dei rossoblù, che sfiora il vantaggio con Pandev: il macedone al 29′ si libera in area di rigore, il sinistro è preciso ma troppo debole, Cragno si distende in tuffo e salva il risultato.

Il finale di primo tempo è tutto per il Cagliari: al 36′ Biraschi salva tutto su Pavoletti dopo l’uscita di Radu e l’intervento a vuoto di Gunter, palla in angolo. Gunter combina un pasticcio al 40′ su Pavoletti, l’ex attaccante del Genoa controlla di petto un lancio di Bradaric, mette con mestiere fuori causa il centrale rossoblù e si trova praticamente indisturbato in area di rigore, visto che nessuno dei difensori riesce a intervenire sulla palla che gli rimbalza davanti. Il destro è potente e impallina Radu, che non accenna neanche la parata. Cagliari in vantaggio, gettando lo stadio e la squadra di Prandelli nello scoramento più totale.

Ripresa, il var tiene a galla il Genoa

Dentro Kouamé per Pereira, che onestamente non aveva sfigurato, il modulo diventa un 3-4-1-2, ma il Genoa, pur spinto dal pubblico, ora ha troppa fretta di far gol e la fretta diventa una cattiva consigliera.

L’unica occasione di questa prima parte di ripresa è un tiro-cross di Veloso che Cragno devia in angolo (52′). Il resto è solo una gran confusione.

Pavoletti si fa male, dentro Joao Pedro (66′). Kouamé ci prova di testa, su cross dalla tre quarti di Veloso, ma Cragno è attento e blocca sicuro (67′).

Pur manovrando abbastanza bene, il Grifone manca nella fase conclusiva: succede così che al 73′ quando, dopo un’azione prolungata Lapadula conclude debolmente si scatena la delusione dei tifosi.

È l’ultima azione dell’attaccante: esce, fischiatissimo, per Sanabria (74′).

Nel finale solo cori contro il presidente Preziosi, mentre il Cagliari rischia di raddoppiare di testa con Romagna, Radu è bravissimo nel volare per togliere la palla da sotto la traversa.

Sembra tutto perduto, ma un tocco di braccio di Bradaric in area su cross di Criscito, è l’episodio che determina il pareggio all’89’: Valeri consulta il var e non ha dubbi. Il capitano, stavolta senza esitazioni, si presenta sul dischetto e non sbaglia sotto la Nord: potente e preciso. È una rete importantissima. Nel finale Pezzella sbaglia completamente l’intervento su Barella e si fa espellere. Finisce così.

Genoa-Cagliari 1-1

Reti: 40′ Pavoletti; 89′ Criscito (R)

Genoa: Radu, Biraschi (82′ Pezzella), Gunter, Zukanovic, Radovanovic, Pereira (46′ Kouamé), Bessa, Veloso, Criscito, Pandev, Lapadula (74′ Sanabria).

A disposizione: Marchetti, Jandrei, Lerager, Rolon, Dalmonte, Lakicevic, Schafer.

Allenatore: Prandelli

Cagliari: Cragno, Cacciatore, Pisacane, Klavan, Ionita, Cacciatore (75′ Romagna), Bradaric, Pellegrini, Barella, Pavoletti (66′ Joao Pedro), Cerri (80′ Birsa).

A disposizione: Bittencourt, Aresti, Cigarini, Oliva, Padoin, Lykogiannis, Deiola, Castro, Despodov..

Allenatore: Maran

Arbitro: Valeri di Roma 2

Ammoniti: Criscito,Veloso (G); Klavan (C)

Espulso: Pezzella al 94′

Spettatori: 4.764 paganti,41.083 incasso euro, 18.004 abbonati, 177.837 euro la quota gara.

Espulso: Pezzella al 94′

Spettatori: 4.764 paganti,41.083 incasso euro, 18.004 abbonati, 177.837 euro la quota gara.