Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Europee ecco gli eletti: Benifei c’è, Campomenosi spera in Genova

Liguria. Lombardia, Piemonte e Valle d’Aosta formano la circoscrizione I e mette in palio ben 20 seggi. Quello del nord ovest è il collegio elettorale più popoloso tra tutti i 28 stati membri, e uno dei più duri e difficili dove conquistarsi l’elezione.

Manca ancora l’ufficialità ma la suddivisione dei seggi dovrebbe essere la seguente Lega 9, PD 6, 5Stelle 3 e uno a testa Forza Italia e Fratelli d’Italia.

La sfida in casa Lega è stata vinta ovviamente da Matteo Salvini che viaggia verso le 700 mila preferenze, ma la vera battaglia era alle spalle e del vicepremier, come previsto il secondo post è andato a Angelo Ciocca 89mila, seguito da Silvia Sardone 44mila preferenze.

La truppa della Lega sarà molto rosa visto che sono in ottima posizione anche Isabella Tovaglieri, Stefania Zambelli e Gianna Gancia. Quando mancano circa 100 sezioni gli altri eletti dovrebbero essere Danilo Lancini, Marco Zanni.

Attualmente Marco Campomenosi occupa la decima posizione con oltre 17100 preferenze, se la giocherà sino alla fine con Alessandra Cappellari, mentre Cristina Porro è 15esima  con poco più di 11 mila preferenze.

In casa Partito Democratico come previsto Giuliano Pisapia ha fatto il pieno con oltre 265 mila preferenze, davanti a Irene Pagliari (100mila) e Majorino Pierfrancesco (90mila). Praticamente certa di tornare a Bruxelles anche Patrizia Toia, mentre l’ultimo seggio è quasi certamente per il ligure Brando Benifei, che la spunta su Mercedes Bresso con oltre 50 mila preferenze

Sarà rosa anche la truppa del MoVimento 5 stelle con probabili elette Eleonora Evi, Maria Angela Danzì e Tiziana Beghin, il quarto posto è saldamente in mano a Eugenio Casalino.

Danzì e Beghin che, in modo diverso, sono collegate a Genova. Danzì ci ha lavorato per anni come segretaria del Comune ai tempi di Marta Vincenzi. Beghini è nata a Genova.

Difficile dire chi sarà eletto per FI e FDI, tutto dipenderà da cosa decideranno di fare i due capilista Berlusconi e Meloni, il primo è certo che andrà a Bruxelles, ma non è certo per quale collegio opterà, la seconda sicuramente rimarrà a Roma e allora potrebbe essere Carlo Fidanza a tornare a Bruxelles.