Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Da Caravaggio a De Chirico per un 1 maggio dedicato alla cultura

Genova.  Per chi ha scelto di non farsi tentare dalle tante sagre che contraddistinguono la giornata la Genova della cultura offrire così tanti appuntamenti che lasciano veramente l’imbarazzo della scelta. L’offerta principale arriva dai musei civici che, da Strada Nuova a Nervi, saranno tutti aperti, Palazzo Rosso e Bianco, con la serie di incisioni di Albrecht Dürer, Sant’Agostino e Chiossone, i musei di Nervi, con la Galleria d’Arte Moderna, le Raccolte Frugone e la Wolfsoniana. E, ancora, Castello D’Albertis e la mostra Dragons, con sauri vivi, al museo di Storia Naturale di Genova.

Molte anche le nuove attrazioni nell’area del porto Antico, che vede in prima fila l’acquario con l’area meduse rinnovata, ma anche incontri e lavoratori con Spongebob, e animazioni a tema. E poi le attrazioni del Mu.MA – Galata Museo del Mare, che propone le mostre “True Blu” e “Sotto il bosco di latte”, il Museoteatro della Commenda di Prè, con la mostra dedicata a Pierluigi Lavagnino. E, sempre nella stessa area, anche le sculture in lego di The Art of The Bricks, ai Magazzini del Cotone.

Tra i musei e le mostre da vedere a Genova, la Loggia della Mercanzia, con Cinepassioni, il Museo Diocesano e quello del Tesoro, la Casa di Colombo, le Torri di Sant’Andrea, il Parco di Villa Pallavicini e il Museo di Palazzo Reale. Regolarmente aperta anche la Villa del Principe, e Palazzo della Meridiana, che ospita la mostra Caravaggio e i genovesi.

Discorso a parte per Palazzo Ducale che, oltre alle mostre propone anche visite guidate agli ambienti storici, per visitare i Saloni del Maggiore e del Minore Consiglio, la torre e le carceri. Per quello che riguarda le esposizioni proseguono, con grande successo le visite alla mostra De Chirico, i volti della Metafisica e a Claire Fontaine, la borsa e la vita.