Doccia fredda

Carige: il fondo Blackrock si ritira, salvataggio più difficile senza intervento dello Stato

Sempre più probabile la necessità di un intervento pubblico, peraltro previsto nel decreto legge dell'8 gennaio 2019

Sedi istituzionali e palazzi del governo

Genova. I commissari di Carige comunicano che, al termine di un’articolata fase preparatoria nell’ambito della quale si inquadra la delibera del consiglio di gestione dello schema volontario di lunedì 6 maggio, il fondo Blackrock ha ritenuto di non dare ulteriore corso alla sua
iniziale manifestazione di interesse.

L’operazione prevedeva un impegno di 400 milioni oltre alle garanzie per l’aumento di capitale da 720 milioni di euro.

Proseguono – si legge nella nota – le valutazioni riguardanti ulteriori soluzioni di mercato finalizzate ad assicurare stabilità e rilancio di Banca Carige.

Restano, in ogni caso, ferme le previsioni del titolo II del decreto legge dell’8 gennaio 2019, che consentono l’eventuale avvio dell’iter per la richiesta di ricapitalizzazione precauzionale al ministero dell’Economia.

 

Più informazioni
leggi anche
Manifestazione lavoratori Carige
Garanzie
Crisi Carige, sindacati incontrano commissari: “Partner privato prima scelta, ma intervento statale garanzia continuità per dipendenti”
banca carige
E adesso?
Carige, il salvataggio di Stato non è un tabù. Perché BlackRock ha battuto in ritirata e cosa devono sapere i clienti della banca