Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Cadimare e Rivasamba ko nell’ultima giornata: griglia playoff invariata. L’Athletic vince anche l’ultima risultati

La Burlando non si presenta con il Real Fieschi che accede direttamente alla finale playoff. Il Borzoli saluta con una splendida vittoria

Si legge sovente di squadre che “onorano il campionato”, ovvero quelle squadre che pur non avendo nulla da giocarsi, perché già conquistato o perso l’obbiettivo di stagione, comunque si giocano le partite che restano senza fare calcoli o sconti, semplicemente per il gusto e il dovere di disputare quegli incontri al meglio.

Lo hanno fatto in pieno il Campomorone Sant’Olcese e la Goliardicapolis, due squadre che non avevano nulla da guadagnare dalle rispettive vittorie se non il prestigio. Le avversarie delle suddette squadre erano nientemeno che il Cadimare ed il Rivasamba che al contrario si giocavano posizioni pesanti in campionato in vista dei playoff imminenti di Promozione Girone B.

Probabilmente anche la tensione e i punti in palio, giocano un brutto scherzo alle due squadre d’alta classifica con gli spezzini che a Campomorone vanno sotto già al 3° per il calcio di rigore di Curabba e non riusciranno mai a mettere la testa avanti. Il pari al 34° Maggiore arriva sempre dagli undici metri, ma è fortunato il numero 10 bianconero visto che la palla colpisce il palo e poi il portiere biancoblù per poi infilarsi in porta.

La giornata è negativa per i levantini, però che un minuto dopo, vengono ancora colpiti, stavolta da un’autorete su cross di Perdelli che trova la sbadata deviazione di Cutugno. Quando, cinque minuti dopo Alvisi calcia sul palo, è chiaro che non sia storia. Nel secondo tempo dilagano i valligiani grazie ad un Curabba che chiude la stagione con una tripletta. Al 56° insacca sottomisura dopo una bella azione corale, all’82° invece è rapace su una respinta del portiere e cala il 4-1. Nel finale Agrifogli accorcia con un tiro potente.

Se per il Campomorone sembra tutto semplice, la Goliardica si impone sul Rivasamba in una gara vera e molto combattuta che si apre con il gol splendido di Siciliano che toglie le ragnatele dal “sette” con un tiro a giro che al 5° sblocca il parziale. Al 35° un rigore permette a Paterno di siglare la nona rete stagionale e pareggiare il punteggio, ma nel secondo tempo la Goliardica sfrutta un’incertezza avversaria e Incerti battezza il palo lontano a 5’ dalla fine regalando la vittoria ai granata.

Occasione sprecata quindi per entrambe le contendenti ai playoff, con un Cadimare che comunque potrà contare su due risultati su tre, mentre il Rivasamba non sfrutta lo scivolone spezzino e chiude quarto. 

Chi non onora invece il campionato è la Burlando che non si presenta a Cogorno contro il Real Fieschi lasciando i tre punti a tavolino ai biancoblù. La travagliata stagione degli arancioneri si conclude nel peggiore dei modi. A fare compagnia alla Burlando (ammesso che esista ancora) nella prossima stagione in Prima categoria, sarà il Borzoli che quanto meno saluta la Promozione con una vittoria sul Forza e Coraggio. 

La gara peraltro, se non fosse inutile ai fini della classifica, sarebbe di quelle da ricordare. Gli spezzini al 15° sono già sullo 0-2 grazie ai gol di Esposito e Stella. Puggioni prova a scuotere i suoi al 22° accorciando le distanze, ma il gol di Pesare al 35° sembra far presagire l’ennesima brutta giornata per i genovesi. Invece cinque minuti dopo Rondoni accorcia ancora e si va al riposo sul 2-3. Nel secondo tempo la gara si gioca molto a metà campo, ma un forcing finale dei padroni di casa regala la gioia dell’ultima vittoria per i locali che pareggiano all’85° con Puggioni e al 92° trovano anche il gol del sorpasso sul filo di lana che vale i 20 punti con cui il Borzoli chiude la stagione.

Doveva vincere per arrivare ai playout con due risultati a disposizione su tre l’Ortonovo e così avviene in casa contro un Golfo Paradiso ampiamente rimaneggiato e senza molti stimoli finali. Gara che si chiude virtualmente in mezzora con Lorenzini al 10°, Ninotti al 15° e Franchini al 29° che mandano gli spezzini sul 3-0. Al 35° Monticone prova a dare una scossa ai recchelini accorciando le distanze, ma nel secondo tempo la gara si trascina fino al quarto d’ora finale quando Vacchino trova il poker. Al 90° gloria anche per il difensore Cerrone che dal dischetto rende il ko meno amaro con il 4-2.

Vittoria dell’Ortonovo che è un plus visto che il Casarza, avversario nello spareggio salvezza, non riesce a superare il Little Club che non fa sconti e vince agevolmente con una doppietta di Raiola e il gol di Noris che fanno 3-0 prima che Iurato sigli la rete della bandiera per i granata che ora dovranno concentrarsi solo sulla partita con l’Ortonovo.

Chiude con una vittoria e 68 punti in classifica l’Athletic Club Liberi, già promosso in Eccellenza, che si toglie anche la soddisfazione di rimontare ben due reti al Canaletto che inizia forte e segna subito con Becci, raddoppia al 20° con Boggio, per poi spegnersi progressivamente sotto la rabbia della capolista che trova il pari con una doppietta di Cagliani già nel primo tempo, poi nella ripresa completa l’opera con la zampata di Arrighetti che decide il match.

Infine, l’ininfluente anticipo fra spezzine, ha visto la Don Bosco strapazzare un Magra Azzurri già in vacanza. Apre le danze Del Santo al 3°, Benassi risponde al 47°, poi è un monologo granata ancora con Del Santo, Galassi, Grisolia e Bertocchi per un 5-1 che manda in archivio una buona stagione per i salesiani.