Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Battesimo da Genova per la Maria Grazia Onorato, la nave dei record “per i marittimi italiani”

Il gruppo che controlla Moby e Tirrenia ha da tempo lanciato la sfida di non impiegare personale straniero

Genova. E’ arrivata in porto ieri sera e sarà battezzata domani pomeriggio, mercoledì 15 maggio, la Maria Grazia Onorato, la nave ro-ro descritta dai suoi proprietari come quella con la maggiore capacità di carico di tutto il Mediterraneo, costruita nei cantieri tedeschi di Flensburg per il gruppo Onorato (Moby e Tirrenia) e che, come si legge sulla fiancata, è anche un enorme manifesto galleggiante in difesa dei lavoratori. “Onorato per i marittimi italiani” si legge a caratteri cubitali. Si tratta dell’impegno preso da tempo dal patron della compagnia, Vincenzo Onorato, che ha deciso di impiegare sulle sue navi solo marittimi italiani.

Il gruppo si riferisce “alle migliaia di marittimi italiani che sono da mesi, e in taluni casi da anni, senza imbarco perché la maggioranza delle compagnie armatoriali italiane, pur beneficiando di un regime fiscale di assoluto e forse unico favore, continuano a utilizzare, anche su rotte di cabotaggio, personale extra-comunitario, sottopagato”, dando vita alla “globalizzazione della miseria”, si legge in una nota della compagnia.

La nave, costruita in base a criteri di sostenibilità ambientale, entra da domani infatti in linea sulla rotta Genova-Livorno-Catania-Malta. L’obbiettivo della compagnia è aumentare i traffici del mercato dell’ortofrutta da e per la Sicilia.

Qualche giorno fa a Genova è stata presentata la campagna di marketing territoriale congiunta tra gruppo Onorato e Comune e che ha l’obbiettivo di sfatare il mito negativo di un capoluogo ligure “irraggiungibile” a causa del crollo di ponte Morandi.