Treni, sulla Genova-Ovada-Asti in arrivo nuove corse su richiesta dei pendolari - Genova 24
Operazione isorisorse

Treni, sulla Genova-Ovada-Asti in arrivo nuove corse su richiesta dei pendolari

Uno al mattino e uno alla sera, al posto di altrettanti pomeridiani

treno regionale 6180

Genova. Su richiesta del Presidente della Provincia di Alessandria si è svolto oggi a Genova un incontro tra gli Assessori ai Trasporti delle Regioni Liguria e Piemonte e Trenitalia Direzioni territoriali Liguria e Piemonte per un aggiornamento delle problematiche relative alla Linea Genova-Ovada-Acqui.

Dopo aver illustrato le istanze del comitato dei pendolari della tratta, l’assessore ai Trasporti della Regione Liguria (che ha la competenza all’esercizio) ha ribadito la disponibilità ad introdurre, qualora si rendessero disponibili nuove risorse, la coppia di treni aggiuntiva richiesta dai pendolari con partenza da Genova Brignole alle 15.13 e ritorno da Acqui alle 19.17. Il costo supplementare per la Regione Liguria sarebbe di 1,5 milioni.

In via transitoria si è riproposto ai comitati dei pendolari un’operazione isorisorse: l’introduzione di questa coppia in sostituzione del treno delle 11.13 da Genova e di quello da Acqui delle 12.17, treni con bassi dati di carico stante le rilevazioni effettuate.

Nel frattempo, compatibilmente con i lavori sulla rete previsti da Rfi, saranno mantenute le corse complete anche nel mese di agosto ad eccezione del periodo dal 16 al 29 che, per esigenze di Rfi già comunicate, saranno ridotte.

Si è discusso anche delle problematiche relative alla manutenzione del materiale rotabile: dalla pulizia al malfunzionamento dell’impianto di riscaldamento sulle quali Trenitalia ha preso impegni precisi. L’esito dell’incontro è stato presentato in una successiva riunione con il comitato dei pendolari

Più informazioni