Strada per Portofino ancora chiusa per voragine ma si punta a finire i lavori entro sera - Genova 24
Disagi

Strada per Portofino ancora chiusa per voragine ma si punta a finire i lavori entro sera

Linea bus limitata, i bambini del borgo stamani tornano a scuola in battello

Generica

Genova. Dalle 7 di questa mattina la strada provinciale 227 è di nuovo chiusa al transito, dopo la voragine aperta ieri pomeriggio all’altezza di Paraggi, ma l’obbiettivo delle amministrazioni pubbliche è arrivare a una completa riapertura già entro sera, per non creare altri disagi e perdere ulteriore potenziale turistico in un periodo assai caldo per il settore.

L’idea è quella di “riempire” la buca, di circa un metro e mezzo di diametro, con del materiale inerte e cemento, anche se non è chiaro se questa sarà una soluzione definitiva oppure sarà necessario, in seguito, un intervento di consolidamento più importante. La voragine si è creata in un tratto di strada diverso rispetto a quello ricostruito dopo la mareggiata del 29 ottobre scorso.

Oggi quindi Portofino tornerà isolata e raggiungibile solo via mare. Anche i bambini e i ragazzi del borgo dovranno muoversi tra casa e scuola con i battelli. Limitata la linea 82 di Atp tra Portofino e Santa.

La tempestività nella soluzione del problema sta mettendo ancora una volta alla prova i sindaci di Portofino e Santa Margherita, dove peraltro si andrà al voto il prossimo 26 maggio. Le amministrazioni hanno promesso un monitoraggio completo della strada per evitare altri problemi e rischi per la sicurezza dei cittadini.

leggi anche
Generica
Di nuovo
Portofino, si apre voragine lungo la strada per Paraggi: viabilità interrotta e poi riaperta a senso alternato
Generica
Subito al lavoro
Portofino isolata, operai al lavoro per riaprire a senso alternato. Domattina aperto il cantiere
Generica
Sicurezza
Voragine a Portofino, ambulanza della croce bianca di Rapallo stazionerà tutta la notte nel borgo per garantire soccorsi
Generica
Viabilità
Portofino, riaperta la strada in entrambi i sensi di marcia. Dopo 1 maggio controllo su tutto asse stradale