Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Le associazioni di Genova24 - Spediporto

Informazione Pubblicitaria

Spediporto: Pitto confermato presidente

Vicepresidenti Renzo Muratore (vicepresidente vicario), Giulio Baer e Andrea Giachero

Genova. Alessandro Pitto è stato confermato presidente di Spediporto per il prossimo mandato 2019-2022. Lo ha stabilito il consiglio direttivo riunitosi oggi, 19 aprile, dopo l’assemblea generale dello scorso 29 marzo.

Vicepresidenti Renzo Muratore (vicepresidente vicario), Giulio Baer e Andrea Giachero. Tesoriere Alberto Verardo.

Il presidente Pitto, in occasione del suo discorso di insediamento, ha ribadito il forte impegno della Spediporto al fianco dei propri associati. A partire dalle azioni a tutela della categoria, come nel caso della class action contro Autostrade per l’Italia alle attività di servizio e controllo sulle merci, oggetto della neonata Pqs Group. “Ci impegneremo – dice Pitto – nel quotidiano a offrire soluzioni e opportunità di business ai nostri associati anche utilizzando nuove tecnologie e piattaforme informatiche. Abbiamo appena trascorso un triennio complicato e durissimo tra fallimento Hanjin, normativa SolasVgm e crollo del Morandi, siamo una categoria coesa questo ci darà la forza di affrontare importanti sfide ormai imminenti”.

Il direttore generale Giampaolo Botta aggiunge: “Arriveranno anni difficili, ma abbiamo le idee chiare su cosa fare e sulle priorità. A partire dalla Zls per il Porto di Genova passando per le attività di controllo sulle merci fino ai progetti di digitalizzazione abbiamo in cantiere importanti novità da qui ai prossimi 18 mesi, dobbiamo dare alle aziende le risposte che si attendono e standard prestazionali adeguati”.

Per il triennio 2019-2022 il consiglio direttivo è composto da:

Alessandro Pitto (presidente), Renzo Muratore (vicepresidente vicario), Giulio Baer (vicepresidente), Andrea Giachero (vicepresidente), Alberto Verardo (tesoriere), Samuele Abbate, Davide Cabiati, Mario Casareggio, Alberto Casu, Guido Falletti, Barbara Lualdi, Davide Onnis, Yuri Poggi, Adriana Porello,  Giuseppe Raiola, Massimiliano Revello, Luca Spallarossa, Marco Vassallo.
Confermati nella carica di revisori dei conti:
Davide Benvenuto, Michele Capodanno, Domingo Valle, Marcello Calamarà (revisore supplente).