Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Serie A2: cade il Torino 81, la Rari Nantes Camogli si prende il primato risultati

Tre punti per la Crocera Stadium

Genova. Cade il Torino 81, sconfitto per 11 a 10 dal Civitavecchia. La Rari Nantes Camogli non si fa sfuggire l’occasione e, vincendo a Bologna, sale in vetta al girone Nord della Serie A2 quando mancano 4 giornate al termine del campionato.

“Sono davvero molto felice e voglio fare i complimenti ai miei ragazzi – racconta Angelo Temellini nel post partita Abbiamo superato brillantemente un esame molto difficile dimostrando grande maturità e consapevolezza nei nostri mezzi. Dopo un approccio un pochino nervoso abbiamo preso bene le misure ai nostri avversari attaccandoli con un pressing costante. La squadra è riuscita a restare concentrata contenendo il rientro della President. Vincere qui deve darci grande carica per il prosieguo della stagione. Non dobbiamo commettere l’errore di pensare che dopo questa vittoria sarà tutto più facile perché la giornata di oggi insegna che in questo finale di stagione non ci saranno partite facili. Abbiamo ancora tante sfide dure da affrontare, ma con questo spirito e con questa determinazione sono certo che potremo andare lontano. Viviamo alla settimana senza porci reali obiettivi, ma senza neanche smettere di sognare”.

Sconfitta inattesa per il Lavagna 90, battuto a Padova e ora quinto in classifica. Bene la Crocera Stadium, che si rilancia in chiave salvezza battendo il Brescia Waterpolo portandosi a meno 1 dalla Sportiva Sturla, piegata di misura dal Como. La Rari Nantes Sori si arrende alla quotata Vela Ancona.

Vediamo, con tabellini e commenti redatti dalla Fin, cosa è accaduto nel 18° turno.

CS Plebiscito Padova – Lavagna 90 11-10
CS Plebiscito Padova: G. Calabresi, A. Segala, L. Tosato, M. Chiodo, M. Savio 5, J. Barbato 1, R. Gottardo 2, F. Robusto 1, M. Zanovello 1, Sartore, G. Destro, L. Leonardi, M. Tomasella 1. All. Martinovic.
Lavagna 90: F. Agostini, S. Botto, F. Luce, M. Pedroni 2, L. Pedroni 2, Bianchetti 1, G. Cotella 2, A. Gabutti, F. Cotella 1, F. Cimarosti, E. Menicocci, L. Magistrini 1, A. Casazza 1. All. Martini.
Arbitri: Scappini e Schiavo.
Note. Parziali: 3-2, 2-4, 4-1, 2-3. Usciti per limite di falli: Zanovello (P) e Magistrini (L) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: C.S. Plebiscito 5/13 e Lavagna 90 0/7. In porta Casazza (L) nel terzo tempo.

La CS Plebiscito Padova supera in casa 11-10 la Lavagna 90 e si conferma quarta in classifica. Avanti 3-2 a fine primo quarto, i padroni di casa vedono ribaltarsi il risultato con Bianchetti, Magistrini e Luca Pedroni per il 5-3 di metà secondo tempo. Gottardo e ancora Luca Pedroni portano le formazioni sul 6-4, ma Zanovello e Barbato ristabiliscono l’equilibrio (6-6). Casazza firma la settima rete per i liguri, ma il break di quattro gol – tre di Savio e uno di Tomasella – dei biancorossi ribalta nuovamente il risultato: 10-7 a inizio ultima frazione. Marco Pedroni e Gottardo firmano l’11-8; Cotella, con una doppietta rimette in scia gli ospiti ma non c’è più spazio per il recupero.

Vela Nuoto Ancona – Rari Nantes Sori 8-6
Vela Nuoto Ancona: E. Bartolucci Donati, V. Lisica 2, M. Pugnaloni, S. Pantaloni, G. Baldinelli, R. Pieroni, Alessandrelli, A. Dipalma, T. Ciattaglia, D. Bartolucci 3, G. Sabatini 3, D. Cesini, A. Pierpaoli. All. Pace.
Rari Nantes Sori: A. Benvenuto, D. Elefante, A. Megna, N. Elphick 2, A. Viacava 1, F. Stagno, Digiesi, Rezzano, G. Penco, M. Morotti, E. Percoco, M. Pesenti 3, Parrucci. All. Cipollina.
Arbitri: Braghini e Nicolai.
Note. Parziali: 1-2, 2-3, 2-1, 3-0. Usciti per limite di falli: Penco (S) nel secondo tempo, Elefante (S) nel terzo tempo, Digiesi (S) e Cesini (A) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Vela Nuoto Ancona 2/13 e R.N Sori 1/6 + due rigori.

Colpo casalingo della Vela Nuoto Ancona che supera la RN Sori. Nei primi nove minuti di gioco le squadre si equivalgono: a Elphik e Viacava rispondono Sabatini e Bartolucci per il 2-2 di inizio seconda frazione. Pesenti e Elphick firmano il doppio vantaggio degli ospiti(4-2); le formazioni si alternano alla rete fino al 6-4 di metà terza frazione. Le quattro reti in sequenza (due Bartolucci, e Sabatini e Lisica) fra la fine del terzo tempo e l’ultimo ribaltano il risultato e consegnano la vittoria ai padroni di casa.

Crocera Stadium – Brescia Waterpolo 10-5
Crocera Stadium: G. Graffigna, G. Pedrini 2, M. Giordano 3, R. Ieno, P. Congiu, S. Figini, D. Ferrari 1, R. Tamburini, L. Fulcheris, Dewindt, P. Bavassano, M. Manzone 2, A. Fulcheris 2. All. Campanini.
Brescia Waterpolo: F. Massenza Milani, A. Laurini 1, M. Zugni 1, F. Legrenzi, Garozzo, A. Balzarini 1, G. Tortelli 1, N. Tononi 1, R. Laisi, P. Zanetti, T. Gianazza, A. Sordillo, M. Gianazza. All. Sussarello.
Arbitri: Rotunno e Barletta.
Note: 1-0, 4-2, 4-2, 1-1. Usciti per limite di falli: Bavassano (C), Balzarini (B) e Zanetti (B) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Crocera Stadium 4/11 e Brescia Waterpolo 3/12.

Facile vittoria del Crocera Stadium che batte in casa Brescia Waterpolo. Una prima frazione di studio, che termina 1-0, con la rete di Ferrari per il Crocera. Nella seconda frazione la doppietta di Pedrini e le reti di Manzone e di Andrea Fulcheris portano la squadra di casa sul +3. Gli uomini di Campanini aumentano il distacco nella terza parte di gara (4-2), andando a segno con Giordano, Fulcheris e Manzone, mentre per i bresciani rispondono Balzarini e Laurini. L’ultima rete della partita è di Zugni per la squadra ospite, ma il match è segnato e i liguri vincono 10-5.

President Bologna – Spazio Rari Nantes Camogli 5-7
President Bologna: D. Aleksic, A. Gadignani, M. Bruzzone 1, A. Baldinelli, M. Moscardino, M. Dello Margio, F. Marciano 1, F. Belfiori 1, Y. Pasotti, L. Pozzi, E. Cocchi 2, F. Sallioni, M. Bonora. All. Risso.
Spazio Rari Nantes Camogli: L. Gardella, A. Beggiato, A. Iaci, F. Licata, A. Pellerano, A. Cambiaso 1, L. Bisso, L. Mantero, G. Cocchiere 1, N. Gatti 1, R. Molinelli 1, A. Cuneo 1, E. Caliogna 2. All. Temellini.
Arbitri: Nicolosi e Rotondano.
Note: parziali: 2-3 1-2 0-1 2-1. Espulsi Beggiato (C) nel primo tempo e Molinelli (C) nel secondo tempo per proteste, Gadignani (B) nel terzo tempo per gioco scorretto. Usciti per limite di falli Licata (C) e Cambiaso (C) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: President Bologna 3/9 +1 rig. RN Camogli 7/13. Nel primo tempo Gardella (C) para un rigore a Sallioni.

Ottima prestazione del Camogli che in trasferta batte Bologna ed approda al primo posto in classifica.Apre le marcature Caliogna con una doppietta, i padroni di casa riescono quasi ad agganciare gli avversari a metà del secondo quarto con Belfiori ma Cuneo riporta a due le lunghezze di vantaggio prima dell’intervallo lungo (5-3). Cocchiere nel terzo periodo aumenta il vantaggio. Nell’ultima frazione Cocchi e Bruzzone accorciano le distanze firmando il -1, risponde Bosso che sigla il settimo gol di squadra e chiude i conti sul 7-5.

Como Nuoto – Sportiva Sturla 12-11
Como Nuoto: F. Viola, F. Foti 1, E. Pagani, F. Lepore, Busilacchi 2, Toth, M. Beretta, G. Gennari, Cassano 2, J. Pellegatta 5, E. De Simone 1, M. Fusi 1, F. Ferrero. All. Polacchi.
Sportiva Sturla: Ghiara, T. Baldineti 3, R. Giusti, P. Prian 3, S. Giusti, F. Bosso 1, M. Cappelli, M. Rivarola 1, M. Oneto, A. Bonomo, I. Parodi 1, F. Dainese 2, M. Dufour. All. Ivaldi.
Arbitri: Rovandi e Guarracino.
Note: parziali: 3-4 3-2 4-2 2-3. Espulso per proteste Bonomo (S) nel quarto tempo. Usciti per limite di falli Busilacchi (C), Giusti S. (S), e Cappelli (S) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Como Nuoto 2/15 + 2 rig., Sportiva Sturla 4/12 + 1 rig. Nel primo tempo Cassano (C) sbaglia un tiro di rigore (palo) e Giusti R. (S) sbaglia un tiro di rigore (fuori).

Preziosa vittoria per la Como Nuoto che si allontana dalle zone basse della classifica. Cassano firma la prima rete dell’incontro, gli ospiti replicano con Prian, Bosso e di nuovo Prian portandosi sul 3-1. I ragazzi di coach Polacchi pareggiano i conti con Pellegatta (4-4) nel secondo tempo. Per qualche minuto le due formazioni giocano alla pari, poi Pellegatta Cassano e Busilacchi piazzano un break di 3-0 che permette loro di andare sul +3 (10-7). La doppietta di Dainese a metà dell’ultima frazione tiene vive le speranze di rimonta (11-10). Un gol per parte nei minuti successivi ma il punteggio rimane invariato (12-11).