Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Primavera, il Chievo passa in casa Genoa: pericolo playout ancora concreto

Il Genoa primavera raccoglie un'altra sconfitta: KO con il Chievo. Il centro della classifica è ancora troppo vicino alla zona playout

Genova. Dura sconfitta per il Genoa primavera contro i pari età del Chievo. Il posticipo del lunedì del campionato di Primavera 1 ha punito la squadra di Sabatini, che rimane a metà classifica.

Genoa in campo con Russo; Piccardo, Zanoli, Da Cunha, Adamoli; Masini, Rovella, Karic; Schafer; Bianchi, Favilli. Il Chievo di Mandelli schiera invece Caprile; Pavlev, Kaleba, Farrim, Enyan; Bertagnoli, Zuelli, Karamoko; Tuzzo; Juwara, Rovaglia.

I veneti, in piena corsa playoff, hanno saputo meglio gestire la gara e, forse, giungervi con maggiori stimoli. Eppure è stato il Genoa a farsi vedere nei primi minuti: Favilli prima, Adamoli poi. Al 14′, addirittura, Bianchi manda il pallone in rete. Tuttavia il gol viene annullato per una posizione di fuorigioco dello stesso Bianchi.

Il Chievo si fa avanti dopo il 20′: Bertagnoli di testa, Tuzzo da fuori, Ravaglia di rapina. I veneti passano quindi al 30′: cross di Enyan, Russo esce a vuoto, Ravaglia colpisce di testa e serve Tuzzo, che deve solo appoggiare in rete.

Da qui in poi comincia un vero monologo del Chievo, che inanella occasioni con Schafer, Bertagnoli e Tuzzo. Timodo affondo del Genoa su corner con Rovella, ma Caprile è attento. Al 47′, però, Da Cunha sfiora il palo con una botta da fuori, rischiando il pareggio.

Il Chievo raddoppia in apertura di ripresa. Passano cinque minuti e la difesa rossoblù lascia solo Juwava, che di testa insacca il 2-0 veneto. Il Genoa soffre la batosta inattesa e cinque minuti dopo Tuzzo trova il terzo gol con un colpo dal limite dell’area.

Da qui in poi il Genoa torna a farsi vedere, ma ormai il risultato è compromesso. Adamoli impegna duramente Caprile, che deve superarsi per impedire la marcatura. Poi il Chievo sfiora il poker in contropiede. Al 73′ ancora Caprile si lancia su un colpo di testa di Ventola e nega la rete ai rossoblù.

Nell’ultimo quarto d’ora ancora il brivido della traversa colta da Bertagnoli su punizione, poi poco altro.

Il Genoa occupa adesso la decima posizione nel campionato Primavera 1, un punto sopra l’Empoli e quattro sotto il Napoli. La zona playoff è vicina, le sfide non sono ancora finite.