Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Piaggio Aero, convocazione ‘informale’ per giovedì 11 aprile. La Fiom di Genova: “Così non va bene”

Manganaro: "Deve essere formale e aperta ai delegati"

Più informazioni su

Genova. La proposta di un incontro informale sulla vertenza Piaggio Aero aperto solo ai segretari nazionali di Fiom, Fim e Uilm è arrivata questo pomeriggio dal Mise che ha fissato un incontro per giovedì 11 aprile alle 16.30.

“La proposta – spiega il segretario genovese della Fiom Bruno Manganaro – è arrivata con una telefonata e al momento sembra che non arriverà nemmeno una lettera ufficiale. Per questo a noi questa convocazione non va bene: la protesta di piazza è stata pubblica e la convocazione deve essere pubblica e aperta anche ai delegati degli stabilimenti”. Per il segretario della Fiom “il governo del cambiamento e delle dirette Facebook non può pensare di tenere segreta una trattativa su una vertenza cosi importante qualunque cosa debbano dirci”.

Questa mattina i segretari di Fiom, Fim e Uilm a Genova hanno avuto un ulteriore incontro con il Prefetto per sollecitare un incontro dopo la lunga giornata di protesta di ieri. E domani incontreranno alle 12 il governatore della Liguria Giovanni Toti. “I lavoratori hanno dimostrato pazienza e grande senso di responsabilità, lo stesso non possiamo dire di altri soggetti coinvolti nella vicenda – scrivono in una nota unitaria Fiom, Fim e Uilm – la vertenza Piaggio è un problema della Regione Liguria per salvare un patrimonio industriale unico con 1.200 posti di lavoro, non è una vertenza dei soli lavoratori Piaggio e Laerh coinvolti, le manifestazioni a difesa del lavoro vedono sempre meno politici locali presenti: ieri era presente un solo Consigliere Regionale, continuiamo a registrare l’assenza di chi questi lavoratori dovrebbe rappresentare”.

A scanso di equivoci tuttavia, in una ulteriore nota i sindacati precisano che non si tratta di una nota contro il governatore ligure: “Qualcuno vuole usare strumentalmente la nota stampa inviata dal Sindacato su Piaggio per fare campagna contro il Presidente della Regione, uno dei pochi che ha seguito per tutta la giornata di ieri la vicenda,  ha più volte sollecitato la Presidenza del Consiglio ed ha tra l’altro convocato una riunione per domani. Il richiamo all’assenza della politica inserito nel comunicato è rivolto  a qualcun altro”.