Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

La Pro Recco Rugby non si ferma: battuta Biella 33 a 17 risultati

Grazie alla quarta vittoria consecutiva gli Squali si portano a 7 punti dalla zona playoff

Recco. Non si ferma la corsa degli Squali della Tossini Pro Recco Rugby che, contro Biella, mettono a segno la quarta vittoria consecutiva, quinta sulle sei partite disputate finora nel girone di ritorno.

I neopromossi piemontesi, a loro volta protagonisti di una seconda parte di campionato con un passo decisamente diverso dal girone d’andata, hanno retto molto bene nel primo tempo (finito 5-3) ma hanno poi dovuto cedere alla maggior efficacia dei padroni di casa che, dopo la meta di Manuel Panetti nei primi quaranta minuti, sono andati a segno con due mete di punizione consecutive (una per fallo su azione d’attacco al largo e una da un raggruppamento), con il piccolo e rapido mediano Lucas Tagliavini e con Marco Cavallo, alla sua prima marcatura in Serie A, per un finale di 33-17.

“Sono molto contento – sorride coach Callum McLean – sia per la vittoria che per l’aver dimostrato di essere capaci di vincere bene una partita dal primo tempo complicato e con pochi punti. Ogni nuova vittoria aumenta la fiducia nei nostri mezzi e nel lavoro che stiamo facendo e questi sono sicuramente gli aspetti più importanti di questi bei risultati che stiamo finalmente ottenendo”.

In un’altra bella prova corale del pacchetto di mischia spiccano in modo particolare le prestazioni di Besmir Metaliaj, eletto man of the match, e del kiwi Joshua Leung Wai.

Con la vittoria di domenica gli Squali guadagnano una posizione in graduatoria, scavalcando il Cus Genova, e si trovano a 7 punti dal secondo posto che significa zona playoff. La classifica, nella parte a ridosso dell’attuale seconda, l’Accademia, è diventata ancora più corta: a 3 punti c’è l’ASR Milano, a 5 il Cus Torino, a 6 Parabiago. Non è invece in discussione il primo posto dei Lyons, che sono già matematicamente certi di aver vinto il girone 1.

È motivo di grande orgoglio ma, inevitabilmente, anche di un po’ di rammarico, vedere una classifica ancora così corta e pensare di aver finora battuto, nel girone di ritorno, Lyons, Accademia, ASR Milano e Cus Torino, ingranando una marcia del tutto diversa da quella delle difficoltà della prima parte del campionato, nella quale la squadra non sembrava in grado di esprimere e concretizzare il suo potenziale ed il suo gioco.

Il “rugby day” del Carlo Androne, con in campo, nell’ordine, Cadetta, Under 16 1 e prima squadra, ha registrato un bel pieno di vittorie: la seconda squadra ha battuto 22-18 gli spezzini del Golfo dei Poeti per i playoff di Serie C2, mentre l’Under 16 ha superato di misura (8-6) Biella al termine di una bella ed emozionante partita. È stata invece sconfitta (26-13) l’Under 18 1, impegnata sul campo dell’Ivrea.

Nella soleggiata domenica di rugby è stato bello anche rivedere al campo due ex Squali come la Zebra Roberto Tenga ed il “piccolo” Leo Quintieri, da due stagioni in Top12 con la maglia del Verona.

Il prossimo impegno per gli Squali sarà domenica 7 aprile allo storico Giuriati di Città Studi, casa del fanalino di coda della classifica Cus Milano. Sempre il 7 aprile, a Recco, sarà di nuovo in campo la Cadetta contro Volvera, per il terzo turno di andata di un apertissimo girone di spareggi per la promozione in C1.

Il tabellino:
Tossini Pro Recco Rugby – Edilnol Biella Rugby Club 33-17 (p.t. 5-3) (punti 5-0)
Tossini Pro Recco Rugby: Gaggero, Monfrino Ma. (55° Romano L.), Panetti A., Becerra (21° Torchia), Panetti M. (70° Cinquemani), Agniel (cap.), Tagliavini L., Monfrino Mi., Canoppia (55° Barisone), Ciotoli (48° Nese, 73° Metaliaj), Metaliaj (70° Cavallo), Leung Way, Corbetta (55° Actis), Bedocchi (61° Noto), Avignone. All. McLean
Edilnol Biella Rugby Club: Sigillò, Lancione, Grosso (cap.), Laperuta, Souare (21° Ongarello), Evans, Perissinotto (42° Della Ratta), Loretti, Mastrorosa, Coda Zabetta (44° Cassutti), Panaro, Vecchiato (59° Eftimie), Giusti (48° Vaglio Moien), Romeo (44° Gatto, 55° Romeo), Zamolo (42° Panigoni). All. Birchall e Shelford
Arbitro: Franco. Assistenti: Franchini e Olivieri
Marcature: 28° m Panetti M. (5-0), 33° cp Evans (5-3), 41° m di punizione (12-3), 50° m di punizione (19-3), 58° m Mastrorosa tr Evans (19-10), 64° m Tagliavini tr Agniel (26-10), 72° m Sigillò tr Evans (26-17), 78° m Cavallo tr Agniel (33-17).
Cartellini gialli: 57° Barisone (R)
Calciatori: Agniel (R) 2/3; Evans (B) 3/4