La polizia premia gli agenti intervenuti tra le macerie del Morandi. Il questore Ciarambino: "Genova ha saputo rialzarsi" - Genova 24
Onorificienze

La polizia premia gli agenti intervenuti tra le macerie del Morandi. Il questore Ciarambino: “Genova ha saputo rialzarsi”

Cerimonia al Ducale in occasione del 167° anniversario

Genova. Una cerimonia tutta dedicata al ricordo della tragedia di ponte Morandi quella che oggi a palazzo Ducale ha celebrato il 167° anniversario della polizia di Stato alla presenza del nuovo questore Vincenzo Ciarambino e delle massime autorità cittadine. Una cerimonia dedicata al ricordo alle sue vittime e anche all’impegno dei poliziotti genovesi intervenuti in quelle tragiche ore che hanno salvato persone rimaste bloccate sotto le macerie o nelle loro auto sul ciglio del ponte crollato mettendo a rischio la propria incolumità e che oggi sono stati premiati a Genova, mentre alcuni a Roma hanno ricevuto l’avanzamento di grado nella cerimonia a Roma.

“Tutti i mesi trascorsi dal 14 agosto ad oggi sono stati mesi di grandissimo impegno da parte della polizia in seguito al crollo del ponte Morandi ma era doveroso di fronte a questa città che ancora una volta ha saputo reagire e rialzarsi dopo la tragedia” ha detto il questore Ciarambino. In un video realizzato dalla polizia scientifica scorrono le immagini del crollo, le voci alla radio, i primi interventi. E poi la demolizione che preannuncia, si spera, la ricostruzione e la rinascita della città

Ecco in dettaglio i poliziotti premiati che sono stati promossi. Si tratta di: Giorgio Terrile e l’agente Giovanni Bommarito della polizia stradale, all’assistente Capo Stefano Danioli e all’agente Aniello Daniele Ciccarelli e agli agenti scelti Lorenzo Mangia e Elvio Nykieforuk dell’Upg, nonché a Stefano Zampiga, assistente capo in forza alla Digos.

A Genova tra encomi solenni, encomi e lodi sono stati premiati dirigenti e agenti di quasi tutti i reparti della polizia che quella mattina si recarono immediatamente nella zona del crollo prestando soccorso.

In dettaglio per le volanti sono stati premiati il primo Dirigente Alessandra Bucci, il Commissario Capo Filippo Cocca, l’agente Scelto Michele Iovanna e l’gente Scelto Matteo Quarta.

Per la stradale hanno ricevuto onorificenza il primo Dirigente Bruno Agnifili, il Sovrintendente Capo Andrea Marinoni, il Assistente Marco Colaiacovo, l’agente Vito Pascale e il collega Oreste Junior Bruno.

Per il nucleo cinofili premiati con encomio solenne il sovrintendente Capo Laura Emilia Bisio e l’agente Scelto Francesco Piliego grazie al fiuto di Night Spirit che ha portato al salvataggio di tre donne.

Per il sesto reparto mobile di Bolzaneto premiati l’agente scelto Francesco Enzo De Spirito e l’Ispettore Superiore Mirco Bruzzone. Per la squadra mobile l’Assistente Capo Simone De Santis, il collega pari grado Daniele Gnetti , l’Agente Scelto Eliseo Cuscito e Agente Roberta Mannarini. Per la Digos premiati l’Assistente Capo Coordinatore Alfredo Cossu e il collega Giuseppe Sannino.

Tra il reparto prevenzione crimine hanno ricevuto un premio il Sovrintendente Capo Antonello Spinella, il sovrintendente Antonello Serra, l’Assistente Capo Coordinatore Gianni Biasella e l’Agente Riccardo Lanteri. Per la scientifica infine onorificenze per l’Ispettore Superiore Roberto Pisanu, il Sovrintendente Andrea Dagnino e l’Agente Scelto Sauro Beccarisi.

Più informazioni