Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Indennizzi per gli interferiti cantiere Morandi, Toti: “Regione pronta con il Pris, ora tocca a Roma”

Genova. “La Regione è pronta ad aprire un tavolo sul PRIS per poter indennizzare gli interferiti dal cantiere del Ponte Morandi, non appena il Governo avrà autorizzato il Commissario straordinario alla ricostruzione Marco Bucci a sedersi a quel tavolo come ente attuatore del progetto” – così il Presidente della Regione Liguria Giovanni Toti risponde agli attacchi del Partito Democratico e del Movimento Cinque Stelle sulla riapertura del tavolo regionale PRIS.

“Stupisce quindi – prosegue Toti – che due forze politiche, l’una addirittura al Governo e l’altra che ha guidato per molto tempo questo Paese, avendo entrambe partecipato a tutti gli incontri su questo argomento, oggi usino strumentalmente e in modo cinico e irresponsabile un tema che è già stato più volte chiarito. Solo pochi giorni fa lo avevamo spiegato in un incontro pubblico ai cittadini interessati e ad autorevoli esponenti parlamentari e regionali, sia del M5S sia del Partito Democratico. Ritengo che tutte le speculazioni del Pd sulla Valpolcevera siano non solo indegne di un partito che ha governato e anela a tornare alla guida di enti locali e del Paese, ma anche squalificanti per chi le pone”.

“Dai Cinque Stelle – conclude il Presidente Toti – ancor di più ci aspettiamo rigore e serietà dal momento che detengono responsabilità di Governo e continuano a fare agli interlocutori sbagliati le domande che dovrebbero porre a loro stessi, al Presidente del Consiglio, al loro Vicepremier e Ministro allo sviluppo economico e al loro Ministro alle infrastrutture. Dell’ignoranza, invece, di Alice Salvatore ormai ci siamo fatti una ragione e temiamo di non riuscire, nei lunghi anni in cui continueremo a governare questa Regione, a fornirle un’alfabetizzazione primaria”.