Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Inchiesta ponte Morandi, fissato al 2 maggio l’inizio del secondo incidente probatorio

I periti dovranno pronunciarsi sulle cause che hanno provocato il collasso del viadotto autostradale

Genova. Inizierà il due maggio il secondo incidente probatorio nell’ambito dell’inchiesta sul crollo del ponte Morandi a Genova. Lo ha deciso il giudice per le indagini preliminari Angela Nutini che ha accolto la richiesta della procura. Il gip ha nominato come periti i professori Renzo Valentini, Massimo Losa e Gianpaolo Rosati.

Il primo dei tre sostituisce Bernhard Elsener, il perito svizzero uscito dalla fase processuale dopo le dichiarazioni sullo stato del ponte rilasciato in un’intervista alla tv svizzera Rsi.

I tre dovranno pronunciarsi sulle cause che hanno provocato il collasso del viadotto autostradale, mentre il primo incidente probatorio era legato più allo stato della struttura. La procedura dell’incidente probatorio serve per acquisire le prove durante un processo nella fase delle indagini, nel caso ci sia il rischio che il passare del tempo modifichi gli elementi.