Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Fascismo e antifascismo: la Lista Crivello chiede a Bucci di intervenire sul caso Carleo

Il presidente di municipio Levante ha più volte espresso pubblicamente simpatie per Mussolini e il suo operato

Genova. “Il sindaco Bucci risolva la questione Carleo”. Lo chiede la Lista Crivello, gruppo di opposizione in Comune e municipio Levante dove appunto il presidente è Francesco Carleo, amministratore più volte oggetto di cronaca per le sue posizioni di estrema destra quando non apertamente nostalgiche del fascismo.

Il gruppo di centrosinistra, chiedendo la collaborazione di M5S e Pd, all’indomani della celebrazione di piazza del 25 aprile, chiede al sindaco di Genova di intervenire con Carleo e impedire che possa esprimere – anche in quanto amministratore pubblico – certi concetti. L’ultimo caso è stato quello del post su Facebook che inneggiava a Mussolini quale ideatore della “tredicesima”, ma in passato si sono verificati altri casi scomodi.

“Abbiamo atteso il giorno dopo l’anniversario della Liberazione per ribadire che le parole espresse in piazza Matteotti devono trovare conferma nell’agire politico e istituzionale di tutti i giorni – scrive la lista Crivello – chiediamo a Bucci che intervenga nella vicenda “Carleo”, un Presidente di Municipio, che rappresenta le istituzioni del Levante, non può esaltare Mussolini. Si tratta di dichiarazione di stampo fascista, contro la legge e contro la Costituzione, un’offesa grave alla Resistenza e alla Democrazia”.

La Lista Crivello del Levante, come previsto dal regolamento, raccoglierà le firme affinché in Consiglio Municipale, il presidente Carleo spieghi ai rappresentanti delle istituzioni e ai cittadini il suo sconcertante comportamento.