Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Farmacie comunali, il bando di vendita è andato deserto ma la giunta Bucci tira dritto

Più informazioni su

Genova. Farmacie comunali, il Comune di Genova per ora tira dritto sulla vendita nonostante il bando di gara pubblicato alla fine del 2018 sia andato deserto. Il tema è tornato d’attualità in aula rossa con due interrogazioni della minoranza.

Alberto Pandolfo (Pd) e Gianni Crivello (Lista Crivello) hanno chiesto come intenda muoversi la giunta visto il mancato interesse del mercato agli 8 esercizi pubblici in vendita e alla luce delle vicende giudiziarie che ne sono scaturite: un esposto al Tar da parte di un gruppo di avvocati sulle modalità di vendita e un fascicolo depositato in Procura dal consigliere comunale di Fratelli D’Italia Ubaldo Santi per presunte pressioni e condizionamenti da parte di altri consiglieri per far approvare la delibera di vendita.

L’assessore Matteo Campora non ha commentato questi ultimi due aspetti ma ha dichiarato che al momento “l’unica valutazione che stiamo facendo è quella di ripubblicare il bando”. L’esponente giunta Bucci ha assicurato, rispondendo all’opposizione, che non c’è volontà di andare a trattativa privata con gli eventuali acquirenti visto che nel bando stesso è esclusa questa possibilità. “Per modificare questa parte – spiega Campora – dovremmo rifare il bando passando attraverso discussioni in commissioni consiliari e in consiglio comunale”.

Dopo la pubblicazione del bando, a fine dicembre, sembrava ci fossero almeno un paio di gruppi interessati all’acquisto. Non è chiaro se a fermarli sia stato il prezzo proposto, circa 10 milioni per tutte le 8 farmacie, oppure le clausole a garanzia dei lavoratori.