Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Crisi Piaggio, “Tutelare lavoro ma pensare al disarmo”. Il ‘rilancio’ secondo i Verdi: droni destinati a uso civile

Nel turbine della crisi, aperto un altro fronte di discussione

Genova. Piaggio Aerospace è una azienda all’avanguardia, vero fiore all’occhiello dell’industria italiana, oggi al centro di una crisi “lavorativa” molto grave: “Convertire la produzione in mezzi di utilizzo civile” è la proposta dei Verdi, per rilanciare la produzione e portare avanti il disarmo.

Sì, perchè nel recente passato il core business dell’azienda è stato lo sviluppo di sofisticati droni, pensati per un uso militare-strategico, ma “si dovrebbe cominciare una progressiva riduzione delle spese militari pensando che la professionalità della Piaggio può benissimo essere progressivamente riconvertita a scopi di protezione civile e sanitario”.

Lo dicono i Verdi Liguri, lanciando la provocazione: “Nell’esprimere la propria solidarietà e vicinanza a lavoratori e lavoratrici Piaggio i Verdi liguri intendono ribadire la propria scelta nonviolenta e per un disarmo generalizzato”.

“Se l’esercito prima vuole (governo Gentiloni) i droni e poi li rinnega (governo Conte) forse gli stessi potrebbero interessare la protezione civile così come la mappatura delle aree percorse da incendi e /o i terreni sottoposti a deposito abusivo di rifiuti – scrivono – Gli aerei prodotti dalla Piaggio potrebbero anche servire per il riordino della flotta civile statale”.